L’artista fanese Carboni dona il dipinto “San Matteo” alla Guardia di Finanza provinciale

L’artista fanese Carboni dona il dipinto “San Matteo” alla Guardia di Finanza provinciale

PESARO – Nella mattina di oggi, in occasione della solenne celebrazione del Precetto Pasquale Interforze, svoltosi presso la Cattedrale di “Santa Maria Assunta” di Pesaro alla presenza del Mons. Piero Coccia, Arcivescovo Metropolita di Pesaro, e Padre Giancarlo Locatelli, Cappellano Militare della Guardia di Finanza presso il Comando Regionale Marche, l’artista fanese Sergio Carboni ha donato al Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pesaro un’opera realizzata per rendere omaggio al Corpo. Il dipinto, dal titolo “San Matteo”, è stato consegnato al Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Pesaro alla presenza di una numerosa rappresentanza del personale ufficiali, ispettori, sovrintendenti, appuntati e finanzieri, in forza al Comando Provinciale di Pesaro, al Nucleo di polizia Tributaria e presso le Compagnie di Pesaro, Urbino e Fano nonché del Cappellano Militare.
L’opera, realizzata da Sergio Carboni, settantasettenne fanese, pittore e già docente in materie artistiche, è un acquerello su tela della misura di 50×70 cm raffigurante il Santo Patrono delle Fiamme Gialle che “protegge” un finanziere impegnato in attività di vigilanza doganale alle frontiere sui confini montani.
L’opera ha un profondo significato storico per la Guardia di Finanza perché richiama, sin dalle origini, le funzioni di vigilanza finanziaria sui confini del Corpo.
Il dipinto verrà custodito presso la Caserma della Guardia di Finanza di Fano.

Condividi:

Rispondi