Il programma del Carnevale di Fano di domenica 23 febbraio

Il programma del Carnevale di Fano di domenica 23 febbraio

FANO – Domani mattina a partire dalle 10, da piazza XX Settembre, cuore della città, prenderà il via il secondo atto del Carnevale di Fano 2014. Dopo il grande successo della prima sfilata di domenica 16 febbraio, i carri dedicati alla satira e all’antipolitica, le mascherate i bambini delle scuole e le migliaia di persone che giungeranno a Fano, si ritroveranno lungo viale Gramsci per assistere alla seconda grande sfilata e per cercare di portarsi a casa il copioso getto di dolciumi lanciato dai carri.

La seconda domenica della kermesse più colorata e più dolce d’Italia, inizia già dalla mattina alle ore 10 quando dalla piazza centrale di Fano partirà il corteo che aprirà il “Carnevale dei Bambini”. Giunto ormai alla sua terza edizione la sfilata vede protagonisti i bambini delle scuole della città di Fano che con maschere colorate e danze animeranno tutta la mattinata. Insieme a loro anche la mascherata dedicata agli animali dell’Acquario di Cattolica e i carri di seconda categoria e l’immancabile “pupo” del 2014 “Vara ma Lu…Vara ma Lia” che sarà il capofila.

Le novità per la seconda domenica del Carnevale di Fano non finiscono qui. Infatti, ad anticipare la sfilata dei carri di prima categoria, è previsto lo spettacolo degli artisti e dei cavalli del Carnevale Romano in “esilio” a Fano. Alle 14, circa 20 cavalli faranno il loro ingresso “trionfale” d’innanzi all’Arco d’Augusto dove la storica via Flaminia, che collega Roma e Fano, terminava. A sfilare ci saranno cavalieri con vestiti rinascimentali, amazzoni, i butteri a cavallo, alcuni bambini sui pony, il Gruppo Storico Romano (10 elementi raffiguranti l’imperatore Augusto con la famiglia Giulia e guardia pretoria) e molto altro ancora in quello che può essere considerato un grande spettacolo nello spettacolo.

Alle 15 poi via alle danze con la seconda grande sfilata sul “sambodromo” fanese con i giganti di cartapesta alti fino a 18 metri protagonisti indiscussi del Carnevale di Fano. La seconda domenica sarà aperta, come da tradizione, dal “Pupo” simbolo purificatore del carnevale che quest’anno, per la prima volta, sarà in versione “coppia”. Protagonisti un lui e una lei che si prendono in giro di rimando in un simpatico gioco anfibologico e sessuale. Dietro il “Pupo” inizierà la vera e propria sfilata dei carri di prima categoria con 3 opere nuove più il carro vincitore della scorsa edizione.

Tra le novità “Horror Carnival Party”, carro che si presenta come un enorme specchio nel quale gli spettatori del Carnevale si rispecchiano e in cui la loro immagine rimane intrappolata. In “Non c’è più religione” viene riproposta la sfida tra il bene e il male in cui angeli cavalcano serpenti, animali prediletti del maligno e i diavoli popolano il paradiso. Due i carri dedicati invece all’antipolitica e alla satira con “Siamo in un mare di…Guai” che descrive la satira sociale e politica italiana. Qui un Nettuno adirato domina sulla sommità di una mastodontica onda e cerca di tenere a bada i mostri marini che impersonano i “guai” della società di oggi come Imu, Ici le tasse ecc. Il secondo carro è dedicato all’antipolitica: “El Bugiardon” che vede come suo protagonista un Pinocchio che pedala sul suo triciclo. Il 2014 infatti è l’anno delle nuove elezioni amministrative e delle promesse elettorali fatte dagli aspiranti sindaci e politici.

Insieme a questi non mancherà un allestimento allegorico dedicato a Lupo Alberto, ideato dalla matita di Silver, che quest’anno inizia a Fano i festeggiamenti per i suoi 40 anni. Lupo Alberto è protagonista del manifesto ufficiale della manifestazione e il suo autore Guido Silvestri verrà insignito della fascia di sindaco del Carnevale il 27 febbraio in occasione del giovedì grasso.

Persone lungo il corso mascherato2

sfilata 2014

sfilata delle luminarie

sfilata_robbihuner-Carnevale Romano

viale Grmasci inondato di persone

El Bugiardon

Horror Carnival Party

Il carro dedicato a Lupo ALberto

il getto

Non c'è più religione

orgoglio_butero_barbararoppo_Carnevale Romano

Persone lungo il corso mascherato

 

 

Condividi:

Rispondi