Gioco d’azzardo, PD Fano: “E’ prerogativa esclusiva di questa maggioranza”

Gioco d’azzardo, PD Fano: “E’ prerogativa esclusiva di questa maggioranza”

FANO – “In merito al contrasto al gioco d’azzardo tutto ciò che è nelle possibilità di un’amministrazione locale il Comune di Fano e gli amministratori lo stanno già facendo, mettendo in atto il programma di contrasto alla ludopatia approvato un anno fa su elaborazione e proposta del Gruppo Consiliare PD: mappatura dell’apparecchiatura di gioco presente nel territorio e sale gioco da parte dell’ufficio commercio, attività nelle scuole da parte dei servizi educativi, diverse attività di prevenzione, formazione e informazione da parte dei servizi sociali in collaborazione con ATS, Area Vasta 1, scuole superiori, cooperative sociali, sindacati e attività commerciali. Ben tre assessori Marina Bargnesi dei Servizi Sociali, Carla Cecchetelli del Commercio, Samuele Mascarini dei Servizi Educativi e il Sindaco Massimo Seri stanno facendo squadra ed hanno intrapreso percorsi d’intervento. Il processo è partito, diverse azioni sono state già effettuate ed altre sono in corso come ad esempio le relazioni con la Regione Marche che ha portato in Commissione un legge restrittiva in materia di gioco d’azzardo e la futura individuazione da parte dell’Assessore Carla Cecchetelli, in fase di redazione del bilancio di previsione 2016, di un fondo da destinare agli esercizi commerciali cittadini che rinunciano alle slot, momento nel quale potranno essere coinvolti gli istituiti superiori per una campagna di sensibilizzazione specifica. Inoltre una buona notizia di stamane è la modifica approvata dal Governo Renzi sulla legge di stabilità: Il prelievo sulle slot sale dal 17,5% (+2,5 punti percentuali) e scende dal 74% al 70% la quaota destinata alle vincite. Stop alla pubblicità diretta dalle 7 alle 22.

Il tentativo di portare in ogni modo l’attenzione mediatica su se stessi da parte dei Consiglieri 5 stelle di Fano ha rasentato l’imbarazzante ieri sera in Consiglio comunale quando la Consigliera Ruggeri, dopo aver illustrato un’interrogazione sul contrasto al gioco d’azzardo (usando tutte le indicazioni politiche elaborate dal PD di Fano al quale la Giunta sta dando corso senza aver mai avuto l’onore della sua collaborazione e senza che lei se ne accorgesse) legge una risposta al parere della giunta scritto prima di aver sentito il parere stesso e che viene riportato pure in un comunicato stampa. Struggente il moralismo, peccato che proprio loro ad oggi siano gli unici a non aver fatto proprio nulla. Un modo di fare quantomeno disinvolto e prevenuto quello dei Consiglieri M5S che sembrano proprio “giocare d’azzardo” visto che quando il PD e la maggioranza portarono ai lavori del Consiglio la questione della ludopatia loro uscirono e non diedero alcun contributo ne in Consiglio ne in Commissione: oltre agli atti amministrativi depositati dai quali risultano assenti c’è un selfie da loro scattato quella sera (poi utilizzato per molti comunicati stampa successivi e che gira da mesi) che li ritrae sorridenti tutti tre in primo piano con sullo sfondo i Consiglieri di maggioranza e Giunta che lavorano, proprio per mettere in atto le misure possibili per un’amministrazione locale da adottare a contenimento di un fenomeno così dilagante e complesso come quello della ludopatia.

Quindi oggi possiamo ribadire quello che abbiamo già detto un’anno fa quando uscirono: il contrasto alla ludopatia e la sensibilizzazione istituzionale al fenomeno nella città di Fano è prerogativa esclusiva di questa maggioranza di governo”.

Fano 16 dicembre 2015
Gruppo Consiliare PD Fano

Condividi:

Rispondi