Carnevale, si lavora per l’edizione estiva 2017

Carnevale, si lavora per l’edizione estiva 2017

FANO – Il nuovo direttivo dell’Ente Carnevalesca spegne la sua prima candelina e lo fa lasciandosi alle spalle 12 mesi di passione, impegno, qualche difficoltà e grandi successi. Un Carnevale nuovo, quello proposto dall’Ente, con un’identità ben precisa che ha seguito fin dall’inizio un unico filo conduttore: la creatività.
“Possiamo fare finalmente il punto della situazione – commenta il direttivo della Carnevalesca – e siamo davvero felici di essere riusciti ad imprimere una nostra ideologia alla manifestazione. Sin dall’inizio abbiamo cercato di organizzare un Carnevale con un’anima culturale importante, incentrando le risorse a disposizione per esaltare l’estro dei maestri carristi che, quest’anno, hanno potuto realizzare ben 3 carri di prima categoria e altrettanti di seconda. Una proposta innovativa attraverso la quale abbiamo diviso l’evento in 3 macro aree (Teatro, sport e arte) senza però perdere di vista quelle che sono le fondamenta dell’evento: le tradizioni e i valori”.
Ideologia che si è tradotta in fatti concreti con l’organizzazione di oltre 60 eventi collaterali, numero forse mai raggiunto prima nelle precedenti edizioni, affluenza da record nelle tre domeniche di sfilata e soprattutto grandissima attenzione ai veri protagonisti dell’evento: i bambini. Mai come quest’anno infatti, il Carnevale dedicato ai Bambini era stato così preso d’assalto dai visitatori, quasi da farlo sembrare una sfilata del pomeriggio. Giovanissimi e intere famiglie in maschera, grande coinvolgimento delle scuole e laboratori a cielo aperto lungo il viale, hanno reso l’evento unico. Un Carnevale che è stato particolarmente attento al sociale con il consueto aiuto ai bisognosi locali, attraverso la Mensa di San Paterniano e con un abbraccio particolare nei confronti dei bambini e delle famiglie colpite dal sisma, i quali sono stati ospitati nelle tre domeniche di sfilata per fargli passare una giornata di spensieratezza e divertimento.
Il prossimo obiettivo dell’Ente Carnevalesca, oltre ad organizzare ed eliminare le criticità dell’edizione 2017, è il Carnevale Estivo. È già stato depositato un progetto per l’evento che si svolgerà alla metà di luglio e che dovrebbe snocciolarsi in 3 differenti giornate. Tra le idee dell’Ente Carnevalesca quella di creare una sorta di collaborazione con gli altri carnevali dell’Adriatico e organizzare un grande evento in grado di attirare turisti anche da fuori regione. Un progetto che promuoverà le tradizioni del porto marinaro e dei prodotti tipici locali, lo sviluppo dell’ospitalità portuale mediante l’organizzazione di raduni nautici, la collaborazione con gli stabilimenti balneari e le varie strutture di ospitalità, ristorazione, intrattenimento della costa e tanto altro.
“Abbiamo dimostrato di essere in grado di organizzare un evento del genere – aggiunge il direttivo dell’Ente – a patto che ci vengano dati supporto e mezzi per poter sostenere i costi (di cui quelli fissi ammontano al 50% circa dell’intero preventivo) che tale organizzazione, perché abbia un senso, richiede. Anche per l’edizione estiva, noi, ovviamente, ci metteremo a disposizione della città con la passione e la competenza che il nostro ruolo richiede così come abbiamo fatto nell’organizzazione del Carnevale invernale. Speriamo che anche il Comune creda nel grande progetto di Fano città del Carnevale e nello specifico nell’edizione 2017 del Carnevale dell’Adriatico così da proseguire il percorso di valorizzazione e identità della città di Fano”.

Condividi:

Rispondi