Biotestamento, il consigliere Rapa presenta un pdl per istituire il DAT nelle Marche

Biotestamento, il consigliere Rapa presenta un pdl per istituire il DAT nelle Marche

ANCONA – E’ stata presentata questa mattina, presso la sede del Consiglio Regionale, una proposta di legge sulla creazione del registro regionale delle dichiarazioni anticipate di trattamento sanitario.
A capo dell’ iniziativa il Consigliere regionale e Capogruppo di “Uniti per le Marche” Boris Rapa. “Vorrei innanzi tutto sottolineare che si tratta di una proposta di legge che rafforza la centralità della persona e della dignità umana, offrendo libertà e diritto pieno al singolo individuo di determinare le scelte in ordine ai trattamenti sanitari da ricevere o meno in condizioni di non intendere o volere e in coerenza con il principio di laicità dello Stato italiano riconosciuto nella nostra Costituzione” – ha affermato Rapa. La proposta di legge prevede l’istituzione presso l’ ASUR del Registro Regionale delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT), che permetterà di comunicare anticipatamente le proprie volontà circa le cure e i trattamenti sanitari ai quali si desidera o non desidera essere sottoposti nel caso di condizione irreversibile di intendere e di volere.
L’accesso al Registro e alle DAT è consentito solo al fiduciario, al medico curante, al personale medico di pronto soccorso e garantisce la tutela dei dati secondo il Codice della Privacy.
La proposta, suddivisa in otto articoli, prevede l’istituzione del Registro, fornisce le definizioni del testo, disciplina la Dichiarazione Anticipata di Trattamento, modifica o revoca la Dichiarazione, disciplina l’accesso al Registro e infine tratta la registrazione della Dichiarazione, il regolamento attuativo e la clausola di invarianza finanaziaria. Va infatti precisato che la pdl non prevede aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.
” Mi auguro che questa proposta possa essere estesa e condivisa in Consiglio Regionale anche da altri gruppi politici” – ha concluso Rapa – ” poichè rappresenta un passo avanti verso i diritti e i reali bisogni dei cittadini”.

BORIS RAPA
Capogruppo “Uniti per le Marche”

Condividi:

Rispondi