Biogas, il Psi precisa: il voto di Pieroni non avrebbe cambiato l’esito

Biogas, il Psi precisa: il voto di Pieroni non avrebbe cambiato l’esito

Come Segretario comunale del PSI intendo rispondere alle accuse fatte da alcuni politici sul lavoro di Moreno Pieroni in consiglio regionale sul tema delle centrali biogas. Inoltre ricordo che Moreno Pieroni , esponente della maggioranza , di aver chiesto e ottenuto la sospensione di tutti gli impianti autorizzati in autotutela del territorio e dei cittadini in attesa della risposta della Corte Costituzionale sulla legitimità della legge Regionale (poi bocciato dall’avvocatura regionale perchè secondo loro anticostituzionale). Qui sotto riporto le mozioni chiamate in causa e dopo che mi sono informato con il mio gruppo consigliare regionale (cosa che altri politici non hanno fatto) nella giornata di ieri vi trasmetto queste indicazioni.

5 – Mozione n. 507 delle consigliere Romagnoli, Ciriaci “Diffida al rinvio procedimento di autorizzazione centrale a biomasse Campiglione di Fermo”.
Mozione n. 503 del consigliere Binci “Realizzazione di un polo ad energie rinnovabili per la produzione di energia elettrica, alimentato a biomasse della potenza termica nominale pari a 47 Mwt, nel comune di Fermo”.
Mozione n. 511 delle consigliere Ortenzi, Bellabarba “Impianto a biomassa della potenza termica nominale pari a 47 Mwt da realizzazrsi nel comune di Fermo”.
    (le mozioni n. 507, 503 e 511 sono abbinate)
6- Mozione n. 466 del consigliere Pieroni “Revoca delle autorizzazioni oggetto di indagine giudiziaria e della sospensione degli atti autorizzativi in corso, per la realizzazione degli impianti a biogas”.
Mozione n. 593 della consigliera Foschi “Diniego proroghe delle autorizzazioni rilasciate alla Soc. SOLENERGIA Soc Agricola a r.l. per la realizzazione e l’esercizio di un impianto di produzione di energia elettrica a biogas da biomasse in comune di Montefelcino (PU) SP n. 48”.
Mozione n. 591 della consigliera Foschi “Diniego proroghe delle autorizzazioni rilasciate alla Soc. Unipersonale Prima Energia s.r.l. per la realizzazione e l’esercizio di impianti di produzione di energia elettrica biogas da biomasse in comune di Fano loc. Caminate e Metaurilia”.
Mozione n. 465 del consigliere Massi “Autorizzazioni eco-energie”.
(le mozioni n. 466, 593, 591 e 465 sono abbinate)
 Questo è lo stralcio dell’odg di ieri (04/02/2014) del consiglio regionale.
L’assessore Luchetti ha richiesto il rinvio della discussione dei punti 5 e 6 (mozioni) per attendere l’arrivo in aula della legge sulla rinnovazione delle autorizzazioni per gli impianti a biogas. Pieroni durante la votazione del rinvio dei punti 5 e 6 era fuori aula perché impegnato con delle persone. La differenza l’hanno fatta i consiglieri PD del fermano che hanno votato contro il rinvio del punto 5 e a favore del punto 6. Non era il voto di Pieroni che avrebbe cambiato le sorti della votazione. Il consigliere regionale PSI che invece al momento del voto sul merito delle mozioni di cui al punto 5 era presente in aula e si è espresso contro l’impianto. Inoltre come potete vedere, al punto 6 c’è anche la mozione di Moreno, il quale evidentemente non avrebbe avuto nessuna ragione di votare contro la stessa. Comunque a dimostrazione della coerenza di Moreno Pieroni sulla questione, vi allego anche i due emendamenti che ha presentato ieri (04/02/2014) per modificare la proposta della giunta sulla rinnovazione delle autorizzazioni, che evidentemente va contro il volere della Giunta, e che sta cogliendo il plauso dei comitati.
Quindi , riepilogando,  la mozione della Foschi era abbinata a quella di Pieroni e perchè non l’avrebbe dovuta votare ? Perchè Pieroni ha già depositato due emendamenti per modificare la proposta della giunta sulla rinnovazione delle autorizzazioni ? Questo comunicato per dire che il PSI fanese su questo tema , si è sempre impegnato e combattuto al fianco dei comitati , inoltre vedo , finalmente , che oggi viene premiato chi fà meno rumore ma parla direttamente  ai cittadini.
 Pagnetti Mirco
Segretario PSI Fano
Condividi:

Rispondi