Allerta per l’arrivo di temporali autorigeneranti sulle Marche

Allerta per l’arrivo di temporali autorigeneranti sulle Marche

FANO – Il maltempo sta per tornare a colpire gran parte della regione Marche. E lo farà con temporali e grandinate anche di forte intensità. Secondo Francesco Cangiotti del portale geometeo.it  anche gli ultimi aggiornamenti dei modelli confermano la forte instabilità atmosferica che accompagnerà le prossime ore e sopratutto la nottata e giornata di domani. Sono attesi rovesci autorigeneranti che insisteranno puntualmente sulle stesse aree per più ore, determinando quindi potenziali situazioni alluvionali vista la grande quantità di acqua che cadrà in poco tempo.
I rovesci e temporali interesseranno a più riprese un po tutto il territorio regionale, ma i fenomeni più forti sembra che si concentreranno in particolare sull’area costiera e collinare del pesarese e sopratutto attorno al Monte Conero. Cangiotti precisa che su queste zone sarà più elevata la convergenza tra l’aria molto umida di scirocco in risalita dall’Adriatico e le correnti più fresche ed instabili da ovest sud-ovest che soffieranno in quota. A confermare quanto detto ci sono le carte meteo tratte dal sito Lamma Toscana che mostrano gli accumuli previsti alle varie risoluzioni sulle Marche per le prossime 24-36 ore. Si notano accumuli che sul comparto costiero tra pesarese e anconetano potranno superare i 70-80 mm.

A TUTTI I REPORTER DI STRADA DI FANO TV

A partire dalle 18.00 di questo pomeriggio fino a cessato “allarme”, la redazione di Fano TV è attiva per raccogliere segnalazioni, video e foto utili per l’informazione IN TEMPO REALE da destinare ai lettori-telespettatori (leggi collettività). Come di consueto il numero a cui inviare il materiale con WhatsApp o Telegram è 338-4968250. 
La redazione non è responsabile in nessun modo del comportamento dei Reporter di Strada che dunque agiscono, nei luoghi in cui operano, in piena autonomia e senza alcuna direttiva da parte della direzione. 

ISCRIVITI A REPORTER DI STRADA

 

Condividi:

Rispondi