A San Costanzo un incontro dedicato alla figura di Costanza Monti Perticari

A San Costanzo un incontro dedicato alla figura di Costanza Monti Perticari

SAN COSTANZO – Sabato 12 marzo, con inizio alle 9,45, al Teatro “Della Concordia“ di San Costanzo si svolgerà un importante evento culturale.
Il “Centro Studi Giulio Perticari”, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e la Fondazione “Cassa di Risparmio di Fano”, organizzerà un incontro dedicato alla figura di Costanza Monti Perticari, figlia di Vincenzo Monti e Teresa Pikler e moglie del conte Giulio Perticari, che morì a San Costanzo a Palazzo Cassi il 26 giugno 1822.
Costanza, figura di spicco nella realtà letteraria del primo Ottocento, verrà ricordata in occasione della Giornata Internazionale della Donna.
Importanti i relatori che disserteranno sui tanti aspetti della personalità della giovane contessa e sulla condizione della donna agli inizi del diciannovesimo secolo.
Dopo i saluti del sindaco Margherita PEDINELLI e del presidente del “Centro Studi Perticari” Giuliano LUCARINI, si alterneranno nei vari interventi Silvia CECCHI magistrato e sostituto procuratore della Repubblica di Pesaro, Alberto BERARDI storico di Fano e vicepresidente della Fondazione, l’avvocato Umberto CHIOCCI di Pesaro e Paolo VITALI storico di San Costanzo e vicepresidente del “Centro Studi”.
Lucia FERRATI leggerà alcuni brani dagli scritti di Costanza.
Il quartetto di archi “OUTIS” eseguirà musiche di Brahms.
La finalità del convegno – dichiara il Vice Presidente Paolo Vitali – è quella di divulgare e far conoscere alla cittadinanza e soprattutto ai giovani una fondamentale pagina della nostra storia.
Al termine dell’evento verranno donati ai presenti i volumi “Le tredici vite di Costanza Monti Perticari” di Silvia Cecchi e “Palazzo Cassi a San Costanzo” di Paolo Vitali.
All’iniziativa parteciperanno anche gli studenti delle scuole medie che interagiranno con i relatori.

IL SINDACO L’ASSESSORE ALLA CULTURA
Avv. Margherita Pedinelli Filippo Sorcinelli

Condividi:

Rispondi