Viabilità, M5S: “Messa in sicurezza della zona Poderino”

0
853

FANO – “In questi anni numerosi incidenti si sono verificati nel quartiere Poderino, a causa della ristrettezza delle vie, ma anche a una non adeguata segnaletica, una mancanza di sensi unici fondamentali, il rispetto del codice della strada. Fin dal 2010 questa mozione è stata approvata dalla vecchia giunta – ricordano i grillini – ma nulla è stato fatto. Nel prossimo consiglio comunale verrà riproposta alla nuova giunta, in modo che sia approvata e, soprattutto, messa in pratica”:

Oggetto: “Riorganizzazione viabilità e messa in sicurezza della zona Poderino”

“premesso che:
 che da molti anni avvengono in zona Poderino numerosi incidenti, anche gravi, agli incroci delle vie Antinori, Giustizia, Dini, Concordia, Pace e vie limitrofe
 che nella suddetta zona da anni la segnaletica orizzontale verticale è lasciata all’abbandono e addirittura alcuni abitanti hanno dovuto disegnare con bomboletta spray alcuni indicazioni a terra di Stop;
 che le amministrazioni che si sono succedute non hanno mai messo a punto un vero piano traffico nella zona;
 che i residenti sono esasperati dalla mancanza di rispetto delle regolamentazioni dei parcheggi nei pressi degli incroci, dalla difficoltà di girare in bicicletta nelle vie indicate, con rischio di essere investiti o difficoltà di passaggio
 che molti residenti hanno partecipato a una consultazione promossa dalla lista Civica proponente per dare suggerimenti e consigli al fine di ottimizzare, con opportuni accorgimenti e implementazione di sensi unici, la circolazione e sicurezza stradale
impegna il Sindaco e la Giunta
nel più breve tempo possibile a:

 implementare alcuni sensi unici per esempio nella parte iniziale delle tre vie (Gobetti, Antinori, Dini) che incrociano via della Giustizia, come indicato nella cartina allegata, essendo questi incroci molto pericolosi e luogo di numerosi incidenti
 far osservare il divieto di parcheggio entro i cinque metri dagli incroci della zona (art. 158 comma 1 e 5 del Codice della Strada), coadiuvando gli automobilisti con idonea segnaletica a terra e aumentando la frequenza dei controlli da parte dei vigili urbani
 rendere la visuale degli incroci aperta e sgombra da eventuali siepi e ostacoli visivi posti all’interno di proprietà private (art. 29 comma 1 e 3 e art. 18 comma 4 e 5 del Codice della Strada)
 ripristinare un’adeguata segnaletica a terra e tramite cartelli per indicare con chiarezza le priorità viarie da rispettare
 realizzare uno studio per una nuovo piano viario della zona, considerando anche le soluzioni efficaci adottate in altre città con simili problematiche viarie

Fano, 27 febbraio 2015 I Consiglieri comunali del Movimento 5 stelle Fano
Hadar Omiccioli
Marta Ruggeri
Roberta Ansuini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here