Trivelle, Ceriscioli respinge le accuse di Renzi: “Non demagogia, abbiamo difeso le Regioni”

1
945

MARCHE – Il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli respinge le accuse di “demagogia” fatte dal premier Renzi ai sostenitori del referendum sulle trivellazioni in Adriatico. “Renzi si arrabbia, ma qui non c’è niente di personale – ha detto il governatore, che pur avendo annunciato il suo voto favorevole, non si è impegnato in prima persona nella campagna referendaria – abbiamo solo difeso il ruolo delle Regioni e il Governo ci ha dato ragione, introducendo modifiche che hanno di fatte recepito 5 quesiti su 6”. Nessuna sorpresa, infine, per il mancato raggiungimento del quorum: “succede da anni in Italia. Non mi sembra una notizia”. ANSA

1 COMMENT

Rispondi