Tartufo Sant’Angelo in Vado, il sindaco: “60^ Mostra nel segno della qualità”

0
5

SANT’ANGELO IN VADO – La 60^ Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche di Sant’Angelo in Vado ha terminato domenica scorsa il suo ricco calendario di eventi. Nei tre weekend della manifestazione tanti sono stati i visitatori e i buongustai accorsi a Sant’Angelo in Vado guidati dall’aroma inconfondibile del tartufo, che è stato il filo conduttore di tutta la Mostra.

È stata un’edizione importante -ha commentato il sindaco Stefano Parri-, piena di ricorrenze a cominciare dai 60 anni della Mostra, i 45 anni del Motoraduno Internazionale del Motoclub Benelli, i 70 anni di pubblicazioni de El Campanon e i  25 anni di gemellaggio con la città argentina di Mar del Plata. Abbiamo avuto la fortuna di avere tre weekend baciati dal bel tempo, dove abbiamo dato una proposta  di valore sia ricreativa sia su contenuti di livello e temi importanti.

In quest’edizione abbiamo spostato il focus sul mondo dell’enogastronomia ma anche su tutte le tematiche ambientali che il tartufo si porta dietro, come la salvaguardia del territorio, la biodiversità e la ecosostenibilità ambientale. Ritengo che l’obiettivo dell’amministrazione sia stato centrato”.

Cosa ha funzionato di più? “Ho trovato molto interessanti e ispirazionali gli ospiti e i premiati -continua Parri-,ritengo che abbiamo alzato il livello della proposta ristorativa, con ristorantini e stuzzicherie di alto livello delle cantine, così come la proposta di Palazzo Mercuri. Possiamo ancora migliorare alcuni aspetti ma credo che la bella risposta del pubblico sia già un successo. Rispetto ad altre edizioni abbiamo avuto anche una comunicazione più diffusa, con presenze importanti sui media nazionali”

E il futuro? “Subito dalle prossime settimane vogliamo iniziare a lavorare sulla 61^ edizione per migliorare dove è possibile e implementare quanto di buono messo in campo in questo anno.La stagione del tartufo, poi, quest’anno è stata molto anomala, partita quasi in ritardo nonostante i buoni auspici dell’estate: vorremmo che Sant’Angelo diventasse, oltre che un centro del tartufo, anche un punto di riferimento e confronto per i tartufai e i commercianti”.

 

Ora si attende la Fiera merceologica di domenica 29 ottobre per la chiusura degli eventi del autunnali legati al tartufo con tanti espositori e prodotti a km0.

 

 La 60^ Mostra Nazionale del Tartufo Bianco di Sant’Angelo in Vado è stata promossa dal Comune di Sant’Angelo in Vado con il sostegno della Regione Marche, della Provincia di Pesaro e Urbino, dall’Unione montana Alta Valle del Metauro e Camera di Commercio Marche.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here