Tanti occhi lucidi all’adunata degli ex militari

0
1208

FANO – Quasi 500 persone hanno preso parte domenica scorsa al I Raduno nazionale degli ex militari della Caserma Paolini “Adunata, io c’ero”, svoltosi all’interno del cortile della storica caserma fanese, organizzato dalla Cooperativa Alberghi Consorziati di Fano in collaborazione con il Comune di Fano, la Protezione Civile, l’associazione Green Liners, la banda Città di Fano.  Oltre un centinaio sono stati gli ex militari provenienti da diverse regioni d’Italia e 140 sono stati i pasti serviti dal ristorante Pesce Azzurro con la formula self service, come era in uso in caserma, ai partecipanti che al termine della significativa cerimonia si sono ritrovati per un ultimo momento conviviale. Per tutti, ma soprattutto per gli ex militari, è stata un’occasione per rivivere momenti di festa e di riflessione insieme ai ricordi della naja e del soggiorno a Fano. Soddisfatto il presidente della Cooperativa Alberghi Consorziati Luciano Cecchini: “Ringrazio l’Amministrazione comunale per la collaborazione prestata.

Il Sindaco Seri e l’Assessore al Turismo Marchegiani hanno subito compreso la validità di una simile iniziativa, dandoci il sostegno necessario per ottenere questo risultato che è importante anche sotto il profilo della promozione turistica e dell’immagine cittadina. La caserma, nella sua operatività, ha sempre rappresentato un punto di riferimento, anche in termini sociali ed economici per la nostra città e mantenere i contatti con le migliaia di ragazzi che hanno indossato la divisa militare a Fano può rappresentare la continuazione di una storia che la chiusura della caserma ha interrotto. Dopo il positivo riscontro di questo primo incontro, stiamo già lavorando alla prossima edizione che si svolgerà il 15 e 16 settembre 2018 con diverse iniziative di contorno.

A conferma dell’interesse che ha suscitato questa manifestazione, si riporta la testimonianza di un ex militare di Amelia, in provincia di Terni: “Immagini da Fano… 1a giornata dell’adunata: nonostante il brutto tempo mattutino anticipato rispetto alle previsioni… Che emozione per me tornare dopo 29 anni nella città di adozione che mi ha insegnato la vita adulta! Tante belle sorprese, riscoprire i percorsi a piedi ben impressi nella mente… Dalla Paolini al campo di aviazione, poligono bombe, oppure alla pista di kart per il tiro… Ma soprattutto una rinnovata Paolini! Finalmente i tetti sono rifatti o in manutenzione… Sacrario ripulito! La caserma resa presentabile ed accogliente, compresa la garitta esterna restaurata! Fano, una città rinnovata, molto bella come sempre, ma attiva e che ha saputo cambiare volto e migliorarsi! Non scontato, nonostante il trentennio trascorso… In Italia! Notizie di prospettive di un recupero completo delle strutture della ex caserma!

Cosa non da poco… Un patrimonio del genere non può e non deve essere sperperato! Tornare a cena, stesso locale, stessa proprietà di 29 anni, non ha prezzo… perfino gli stessi scogli di allora al mare…, ricordi indelebili nelle menti di tanti di noi! Un grazie a tutti coloro che hanno fatto rivivere questa storia”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here