Tamponi scuole, Giovanelli (UDC): “Ricci il fenomeno, ennesimo sperpero di denaro pubblico”

0
174

PESARO – “Ricci “il fenomeno” perché non annuncia con la sua enorme e costosa macchina mediatica il flop del suo modello Pesaro nello screening COVID19 effettuato con il tampone rapido e blocca questa procedura inutile?”. Lo chiede Fabio Giovanelli, coordinatore comunale UDC Pesaro, che spiega: “Perchè è ormai chiaro che il FLOP del metodo Ricci, che il Sindaco definisce metodo PESARO dello screening del covid19, ha solo provocato un alto numero di falsi positivi al covid19, con gravi ripercussioni nelle vite delle Famiglie coinvolte”.

“Il Sindaco Ricci – prosegue Giovanelli – non solo ha pagando con i soldi pubblici, i tamponi rapidi, i medici, gli infermieri, le strutture e la gestione logistica dei materiali e i laboratori privati, per fare il solito “FENOMENO” in cerca del suo spot mediatico muovendosi in autonomia rispetto alle attività regionali, ma ha anche costretto numerose Famiglie ad entrare in quarantena, con gravi ripercussioni economiche per le famiglie stesse, adesso con lo stessa macchina o fanfara mediatica chieda SCUSA alla città e alle famiglie coinvolte nel sul metodo “RICCI”.

I soldi pubblici vanno spesi con criterio e serietà, chiediamo chi pagherà per i 5.500 tamponi acquistati tramite la società di gestione Farmacie a proprietà comunale ma su ordine come chiarito mezzo stampa del sindaco Ricci? il danno erariale dopo la beffa per le Famiglie.

Dopo le spillette basta panico l’Italia parte – conclude il coordinatore dell’UDC – che ha visto il FENOMENO girare per Pesaro senza mascherina a febbraio e marzo 2020 in piena pandemia l’ennesima caduta di stile e l’ennesimo sperpero di denaro pubblico“.

 

FABIO GIOVANELLI, COORDINATORE COMUNALE UDC PESARO

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here