Superlavoro dei vigili del fuoco: campi in fiamme a Pesaro, Monte Porzio e Colli al Metauro

0
1488

MARCHE – E’ stata una giornata caratterizzata dagli incendi nella provincia di Pesaro e Urbino. Dopo quello divampato a Fano, all’ora di pranzo, altri roghi si sono sviluppati nel corso del pomeriggio. Uno è scoppiato in un campo di grano appena battuto situato in via serra a Serrungarina, nel Comune di Colli al Metauro. Le fiamme, che probabilmente sono state provocate da una cicca di sigaretta gettata a terra, si sono propagate fino ad un casolare disabitato che appartiene allo stesso proprietario del terreno. Sul posto i pompieri di Fano con cinque mezzi e i carabinieri.

Il secondo rogo, invece, è divampato alle 14.40 a Castelvecchio. Anche in questo caso tra le probabili cause rientra quella di un mozzicone acceso di sigaretta. Infatti, l’incendio è partito da una scarpata lungo la Statale, nelle vicinanze del fosso del Crocifisso. Diversi – secondo la testimonianza di Mauro Zandri – i privati che hanno dato il proprio contributo cercando di arginare le fiamme con i tubi per l’irrigazione. Oltre ai pompieri di Cagli e Arcevia sono intervenuti i carabinieri e la polizia locale.

Vigili del fuoco in azione anche a Pesaro dove, intorno alle 17.45, è scoppiato un incendio in un campo di sterpaglie di fronte al Bricofer, in via dei Carpini. Il rogo ha interessato una vasta area, lambendo l’autostrada che è rimasta sempre aperta, dunque con il traffico regolare. Sul posto la polizia locale di Pesaro. Una pattuglia è rimasta a presidiare l’A14, vista l’alta colonna di fumo che si è levata in cielo.

 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here