Spazi comunali non più concessi alle organizzazioni neofasciste e neonaziste

1
1301

FANO – “Nel Consiglio Comunale del 23 aprile 2015 è stato votato all’unanimità l’O.d.G. relativo alla non concessione di spazi comunali ad associazioni e/o organizzazioni di matrice neofascista, razzista e xenofoba.
A settanta anni dalla Liberazione dell’Italia la scelta del Consiglio Comunale di Fano assume un valore simbolico ancora più significativo. E’ una scelta importante perché gli orrori del passato non devono più ripetersi; sappiamo che il contagio è terribile, che l’odio, il giudizio sommario e razzista spesso nascono dall’acquiescenza e dall’indifferenza, dal pensare che tutto sia lecito. La memoria, la democrazia, la libertà vanno fatte vivere e coltivate ogni giorno perché i valori della Resistenza e della lotta di Liberazione dal nazifascismo sono la base da cui è nata la nostra Costituzione, la nostra strada maestra.
Un grazie di cuore va all’A.N.P.I., alla sezione Leda Antinori di Fano che ha custodito e preservato questi valori anche in tempi difficili, un grazie alle donne e agli uomini che hanno svolto un grande lavoro culturale diffondendo la cultura dell’antifascismo nelle scuole, negli incontri, nelle mostre, nei banchetti.
L’Amministrazione Comunale di Fano ha scelto di essere assieme alle donne e agli uomini che hanno a cuore questi valori; la politica ha scelto la memoria condivisa, la memoria che fa comunità, la memoria viva che si cala nel nostro tempo.
Grazie alla perseveranza dell’assessore Samuele Mascarin, con l’approvazione di questo O.d.G. si è finalmente chiuso un cammino iniziato molti anni fa.
Ora è il tempo della festa, è tempo di festeggiare il 25 aprile, la Liberazione di tutte e tutti.
Buon 25 aprile”.

Carla Luzi – Consigliera Comunale di Sinistra Unita

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here