Sociale, l’opposizione replica: “Intendiamo ridare dignità ai diritti delle famiglie in difficoltà”

2
1399

FANO – “I giorni scorsi quali consiglieri di minoranza di Fano, abbiamo presentato una proposta di delibera per aumentare di 200.000 euro i fondi a favore dei servizi sociali, anziani, diversamente abili, famiglie in difficoltà, nel bilancio del comune di Fano per l’ anno 2016 dopo i pesanti tagli apportati dalla amministrazione Seri a tale settore.
Nella proposta di delibera, abbiamo indicato di reperire tale cifra all’ interno dei capitoli di spesa previsti per le nuove assunzioni a tempo determinato ed indeterminato, questi capitoli racchiudono anche fondi previsti per vari incarichi.
Inoltre riteniamo che il ripristinato di ben 19 nuove Apo sia un appesantimento eccessivo a discapito dei fondi previsti per tutti i dipendenti comunali, anche questi provenienti dallo stesso capitolo di spesa.
Spiace vedere che senza alcun approfondimento su tale indirizzo, alcune sigle sindacali recriminino il fatto che la nostra proposta andrebbe a ledere i diritti dei dipendenti comunali che potrebbero risentire dell’ abbassamento del loro fondo di produttività.
Questa ipotesi e soluzione non rientra assolutamente nelle intenzioni dei promotori della delibera, i dipendenti attualmente in servizio e’ giusto che vedano riconosciuti tutti i loro diritti, i fondi necessari da indirizzare al settore del sociale ci sono e solo la casualità vuole che siano nello stesso capitolo dove si trovano anche quelli riferiti alla produttività dei dipendenti.
Non cerchiamo uno scontro ne’ con i dipendenti comunali ne’ con le loro rappresentanze, intendiamo solo ridare dignità ai diritti delle famiglie in difficoltà nella nostra città messa in discussione dai tagli della amministrazione comunale”.

Stefano Aguzzi, Omiccioli Hadar, Dana Pierpaoli, Del Vecchio Davide, Santorelli Alberto,Stefano Mirisola.

2 COMMENTS

Rispondi