Si conclude il 3 luglio a Villa Prelato la tre giorni “Al Prelato per ricordare il futuro”

0
187

FANO – Con la serata del 3 luglio si conclude la tre giorni intitolata “Al Prelato per ricordare il futuro” promossa dalla Galleria SEPERDOTE’ in collaborazione con l’ENTE CARNEVALESCA DI FANO e il Circolo Culturale “ALBATROS 87” evento che ha ottenuto il patrocinio del Comune di Fano e della Diocesi di Fano, Fossombrone Pergola e Cagli. Grande successo di pubblico anche per la seconda edizione, la location sulle colline fanesi è sempre apprezzata. Il pubblico ha apprezzato molto anche la mostra pittorica delle opere del maestro Doro Catalani che è il grande demiurgo della manifestazione.

“TI CHIAMERO’ FUTURO” è il titolo della terza serata intitolata sarà presente Massimo Seri: Sindaco di Fano che porterà il saluto istituzionale ad apertura della serata.

In questa serata sarà protagonista la CAPPELLA MUSICALE DEL DUOMO di Fano diretta magistralmente dal Maestro Stefano Baldelli che esegue anche gli interventi al piano. Le prime notizie storiche di una Cappella musicale presso il Duomo di Fano risalgono al 1423, l’attuale formazione corale partecipa alle liturgie solenni della Cattedrale e nelle altre basiliche cittadine; dal 2005 affianca a tale servizio un’ attività concertistica legata alle festività maggiori, proponendo programmi attinenti ai relativi tempi liturgici di musiche di vario genere e stile. Da 10 anni organizza il Festival estivo “I suoni e la Parola”.

Una serata che partirà da una riflessione su come le diverse civiltà hanno calcolato il tempo a partire dalle sue origini: il mondo ebraico la nascita della terra secondo la Bibbia, per i cristiani un monaco definì il punto di partenza la nascita di Gesù, il mondo islamico usa il momento in cui Maometto lascia la Mecca.

Per noi nel futuro il tempo potrebbe avere un nuovo inizio: il nostro spazio mentale sarà occupato da quelle idee che una grande civiltà inclusiva e interconnessa riuscirà a concepire, comprendere e attuare, perché ogni tempo inizia dall’ultima idea che non abbiamo ancora realizzato.

Nell’ultimo incontro ascolteremo visioni e sogni per una società futura insieme a Dante Alighieri, Lucio Battisti, Milva, Lucio Dalla, Franco Battiato, Leonard Cohen, Josè Feliciano.

Per questo è indispensabile prendere coscienza delle trasformazioni in atto: dalle grandi città ai piccoli paesi, la società sta cambiando con un ritmo sempre più accelerato e tutti noi rischiamo di trovarci impreparati ad affrontare con la dovuta lucidità, temi scottanti di non facile soluzione.

Quello dell’immigrazione è un compito difficile, forse prevedibile, ma che di sicuro ci sorprende e storicamente ci interpella pretendendo risposte.

Ognuno di noi non può esimersi dal dovere di contribuire alla costruzione di una società dinamica e flessibile capace di progredire e affrontare con consapevolezza e preparazione le forme di discriminazione che accompagnano da sempre i fenomeni migratori.

Contrasto ai pregiudizi e alla discriminazione, ma anche la promozione della conoscenza dei diritti e doveri e senso di responsabilità dei nuovi cittadini.

Tutelare quindi tutte le differenze e fragilità, ma nel contempo promuovere processi di integrazione come scuola e lavoro per la costruzione di una cittadinanza responsabile.

Questa serata vuole semplicemente offrire un’occasione di intrattenimento e di svago, ma anche di riflessione, allo scopo di favorire con l’incontro, la conoscenza reciproca, il dialogo tra persone di diversa provenienza sia geografica che culturale, la scoperta e la riscoperta della bellezza e della potenza inclusiva di tutti i colori dell’arte.

Nella seconda parte della serata seguirà un incontro con diversi rappresentanti delle Associazioni di Volontariato del territorio Millevoci, Apito, Amici Di Quilombo, Allarghiamo Gli Orizzonti, Labirinto, Migrantes, Caritas, L’africa Chiama, Millemondi, Centro Missionario Diocesano, Consultorio “ La Famiglia” che presenteranno brevemente il loro operato e saranno a disposizione di coloro che vorranno porre delle domande o magari saranno interessanti a collaborare diventando volontari. Seguirà un assaggio di cibi delle diverse culture con la partecipazione del suonatore di Kora , JABEL KANUTEH.

Per informazioni:

Galleria “ SEPERDOTE’ ” 338 3051082

 

 

CAST:

 

Attori: LUCILLA MONACO, ENRICO SPELTA

           DANIELE CECCONI

Soprano: GIOVANNA DONINI

Pittore: DORO CATALANI

Maestro SAURO NICOLETTI sax / sax soprano

Maestro STEFANO BALDELLI pianista e Direttore della CMD

CAPPELLA MUSICALE DEL DUOMO DI FANO

Danza e Balletti:

VAGANOVA

DANCE ACADEMY STUDIO ASD

JABEL KANUTEH JALI (suonatore di Kora)

LORENZO FATTORI curatore della mostra

Service T.P.T.E. di Enrico Terminesi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here