Servizi Educativi a Fano: avviati i centri estivi comunali per 140 bambini da 1 a 6 anni

0
96

FANO – Con l’apertura dei Centri Estivi comunali per bambini da 1 a 6 anni, arriva a compimento il lungo percorso condiviso che ha visto l’Amministrazione comunale, nello specifico i Servizi Educativi e i Servizi Sociali, mettere in campo una serie di azioni volte a garantire lo svolgimento in sicurezza di questa tipologia di servizi, resi se possibile ancor più indispensabili dopo il lockdown.

Una sinergia che ha visto coinvolti anche i soggetti privati con i quali l’Amministrazione si è più volte confrontata per arrivare a condividere tutte le azioni da mettere in campo per garantire la massima sicurezza dei bambini e del personale.

Questa mattina si sono aperte le porte dei centri estivi comunali curati dai Servizi Educativi che vedono la partecipazione di 140 bambini ospitati in un totale di 5 strutture: le scuole dell’Infanzia Gallizi (centro storico), Gaggia (Fano2), Trottola (Flaminio) e Manfrini (Porto) per bambini dai 3 ai 6 anni e il nido Il Grillo (centro storico) per bambini dagli 1 ai 3 anni.

A dare il via alle attività educative questa mattina sono stati il Sindaco, Massimo Seri, e l’Assessore ai Servizi Educativi, Samuele Mascarin, accompagnati dalla Dirigente dei Servizi Educativi, Grazia Mosciatti, e da Jessica Omizzolo del Coordinamento psicopedagogico del Comune di Fano.

“Ci tenevamo a portare il nostro saluto ai bambini e al personale – affermano Sindaco e Assessore – consapevoli che quest’anno il centro estivo sarà una sorta di ponte tra il blocco avvenuto a febbraio e la ripresa delle scuole di settembre. A tal proposito in ogni centro sono presenti educatori in modo che durante la permanenza l’attività non sia solo ludico ricreativa ma ci siano dei veri e propri laboratori educativi. Il primo giorno si è svolto in maniera regolare e senza particolari difficoltà, a cominciare dalle operazioni di triage attive dalle 7.30 alle 8.30 fino alle continue sanificazioni di ambienti e attrezzature che il personale svolge come da protocollo.”.

I centri saranno attivi per 5 settimane, fino al 31 luglio, e osserveranno i seguenti orari: 7.30/14.00 Infanzia, 7.30/16.30 Nido. Garantito il servizio mensa ovviamente sempre rispettando le disposizioni in materia di sicurezza e quindi utilizzando monoporzioni confezionate singolarmente.

Sempre in mattinata, tutte le strutture sono state dotate degli Hy-Box, i contenitori in cartone presenti anche in tutti gli uffici comunali, nei quali gettare le mascherine e i guanti dopo l’utilizzo. 

“Nei prossimi giorni – conclude l’Assessore Samuele Mascarin – insieme ai colleghi dei Servizi Sociali doneremo a tutti i centri le mascherine realizzate dai centri anziani e dall’AGFH e le metteremo a disposizione degli utenti pur ricordando che non sono obbligatorie per bambini fino ai 6 anni”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here