Sanità, Udc e Progetto Fano: “Sconfitto il PD e umiliato il nostro territorio”

0
1213

FANO – “Senza sorpresa, prendiamo atto della delibera della Giunta Regionale che delinea il futuro della Sanità provinciale.

Era tutto scritto già da agosto 2015, quando i nostri gruppi consigliari Progetto Fano e Udc avevamo denunciato il complotto avvenuto nelle segrete stanze regionali, la svendita del Santa Croce in favore di Pesaro.

La nostra denuncia di ieri sul complotto ai danni del nostro Ospedale era in realtà già certificata da atti e documenti, depotenziare Fano per renderlo non più gradito alla popolazione e fare emergere che i numeri per tenerlo aperto non ci saranno più.

La nostra Denuncia Politica è esplicita, se al reparto di ostetricia/ginecologia a Pesaro ci sono 4 medici di turno e a Fano 1, le future mamme andranno sempre meno al Santa Croce. Se al Pronto soccorso chiudono lo storico servizio di pronto soccorso pediatrico, i genitori non porteranno più al reparto di Pediatria di Fano i propri figli. Se un’Anziano/a di Fano in emergenza viene trasferita ad Urbino, non ci saranno più i numeri a medicina per giustificare il servizio reso al Santa Croce, e potremmo continuare con tanti altri esempi della strategia che denunciamo Politicamente con forza e sdegno, una azione Vigliacca coperta dai Consiglieri Regionali locali e nel silenzio assordante delle Istituzioni del nostro territorio.

La non notizia, dell’Ospedale a Fosso Seiore, ci fa solo sorridere, ribadiamo con forza …. Vogliamo la Verità …. baste Bugie.

I soldi, i fondi, la legge 20 statale, per realizzare una nuova struttura NON CI SONO.

Portare di nuovo la discussione su Fosso Seiore serve solo al PD provinciale per sviare l’attenzione dal vero obiettivo, i soldi non ci sono, ma si può (o forse c’è già) trovare un privato che si compra il Santa Croce e svolge in convenzione servizi sanitari, con il ricavato si crea un nuovo Ospedale di “ I Livello del decreto Balduzzi“ in rete con l’azienda Ospedaliera di Ancona che ha le eccellenze.

Questo è l’obiettivo dichiarato negli atti. Rimaniamo in attesa di una forte presa di posizione delle Istituzioni Locali, ad iniziare dal Sindaco di Fano Seri, che non può fare finta che il Presidente della Regione Marche Ceriscioli sia venuto il 18 gennaio 2016 nel Consiglio Comunale di Fano, per prenderci in giro ed umiliare i cittadini di Fano e dell’interno territorio del Metauro e del Cesano”.

​Delvecchio Davide
Alberto Santorelli
Aramis Garbatini
Progetto Fano – Udc​

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here