Sanità, Seri: “Aguzzi parla a sproposito, il referendum si faccia entro i termini”

1
988

FANO – “Il consigliere Aguzzi parla a sproposito quando dice che questa maggioranza non dà la possibilità ai fanesi di esprimersi sulla questione dell’ospedale attraverso un referendum. Aguzzi è la stessa persona che quando è stato sindaco di Fano per 10 anni ha avallato la scelta di Fosso Sejore, senza esprimere alcun dubbio sulla opportunità di quella ubicazione. Aguzzi, quando era sindaco di Fano, non si è mai sognato di interpellare i cittadini fanesi sulla volontà di avere un nuovo ospedale oppure di mantenere il Santa Croce.

È davvero stupefacente vedere che oggi la stessa persona ha compiuto una giravolta di 360 gradi.

Il sottoscritto, che si è espresso chiaramente sulla questione del nuovo ospedale (necessario per dare risposte alle esigenze del territorio provinciale e non certo per farlo diventare l’ospedale di Pesaro), parte da una questione di principio: e cioè che non si possono modificare le regole democratiche per degli obiettivi politici e a proprio uso e consumo.

Con questo non voglio assolutamente respingere l’idea di non effettuare il referendum, al contrario chiedo di compiere ogni sforzo affinché possa essere espletato entro i termini previsti dall’attuale regolamento e cioè entro il 15 settembre prossimo. Così chiudiamo ogni alibi a chi pensa che la Giunta voglia evitare il referendum.

Sarebbe stato sicuramente più intelligente e coerente da parte della minoranza proporre non un allungamento dei termini, ma semplicemente semplicemente l’abbinamento con eventuali consultazioni elettorali fissate al di fuori della finestra del periodo previsto, cosa che io steso proporrò in una prossima riunione del consiglio comunale come già annunciato nell’ultima seduta”.

1 COMMENT

Rispondi