Sanità, Gioventù Nazionale: “Il Pd frega ancora la povera gente”

0
855

MARCHE – “Dopo le proteste della scorsa settimana, tutti i locali esponenti del PD hanno speso belle parole e promesso ancora una volta che sarebbero riusciti a far ravvedere il Presidente Ceriscioli nella riforma sanitaria. Ma nulla di tutto ciò è accaduto: la “Commissione Sanità” del Consiglio Regionale, ha espresso un parere favorevole al disegno di riforma sanitaria in seno alla Regione, pianificato ormai da anni. Ovvero è stato legittimato il piano di smantellamento di tutti gli ospedali dell’ entroterra e la realizzazione dell’ Ospedale Unico. Contrari a tutto questo solamente Fratelli d’ Italia, Lega Nord e M5S. Fra gli altri, il consigliere PD Talè giovedì 7 gennaio a Orciano aveva promesso di votare no, lunedì 11 gennaio ha invece votato sì, ecco la coerenza dei rappresentanti della sinistra.

E questo non è tutto; poco prima che si riunisse la commissione c’è stata anche una negazione del diritto di parola verso quei sindaci che raccoglievano le doglianze dei cittadini. Non è sicuramente cosa di poco conto: sarà forse perché temono il confronto con la gente a cui tolgono diritti come fossero noccioline? Sicuramente sì, a giudicare dal fatto che Ceriscioli e i suoi vassalli girano di notte per gli ospedali!

Quello accaduto ieri, può definirsi una beffa considerando la straordinaria presenza, in quanto avevano desertato tutte le precedenti, dei Sindaci di area PD alla conferenza di Area Vasta dello scorso sabato dove veniva approvato all’ unanimità un documento che bocciava il Piano Sanitario Regionale.

Tutto questo è inaccettabile, in quanto è la stessa Costituzione a garantire il diritto alla salute. Di certo noi non staremo con le mani in mano mentre questo gruppo di politici, cancellando il nostro diritto alla salute, vuole cancellarci la dignità di uomini. Non lasceremo che il
Nostro futuro venga relegato in un oblio e ad un grigiore già scritto.
La chiusura degli ospedali non è un’imposizione necessaria data da mancanza di fondi o risorse, questa è solo la scusa utilizzata per giustificare scelte ingiustificabili di Ceriscioli e dei suoi compagni di merende!
I cittadini devono sapere che UN ALTRO PIANO sanitario è possibile!”.

direttivo provinciale di Gioventù Nazionale (movimento giovanile di Fratelli d’ Italia).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here