Sanità, FDI-AN invita Seri e la maggioranza a non andare all’incontro con Ceriscioli

6
1238

FANO – La situazione sulla sanità provinciale e sul nuovo ospedale unico è a dir poco surreale
Ceriscioli ormai scopre le carte ed afferma che il nuovo ospedale unico si farà a Fosso Sejore o Muraglia
Una accelerazione incredibile ed inspiegabile dopo che la manifestazione popolare a Fosso Sejore, a cui ha partecipato anche Fratelli d’Italia, ha mostrato l’unità di partiti ed associazioni da destra a sinistra contro l’ospedale unico a Fosso Sejore e contro l’ospedale unico in generale.

La fretta ed il nervosismo di Ceriscioli sembrano nascondere scenari molto inquietanti e poco chiari visto che a gran voce migliaia di cittadini chiedono trasparenza e scelte condivise
Del resto il voto di Fossombrone ha punito il Partito Democratico e la sua politica di smantellamento della sanità provinciale con chiusure e riconversioni dei piccoli ospedali in cronicari
Eppure il Presidente Ceriscioli se ne frega delle migliaia di firme raccolte a Fano o delle batoste elettorali che esprimono contrarietà al piano sanitario e va dritto come se la pianificazione sanitaria fosse una partita di Monopoli e non la salvaguardia della salute.

In questa partita a Monopoli ad essere fuori gioco é il Sindaco di Fano Seri costretto a subire le scelte del PD regionale e sotto scacco del Partito Democratico fanese. Sono molto eloquenti i silenzi a difesa del Santa Croce di Renato Minardi, sindaco ombra di Fano, e del PD fanese che con il nuovo segretario comunale di Fano sembra completamente allineato con la linea anti Fano

Le dichiarazioni di Seri sui giornali non servono a nulla e sembrano come il ragliare di un asino che punta i piedi per non salire la montagna ma poi tirato per le briglie è costretto, obtorto collo, ad imboccare l’impervio sentiero portando sul groppone il peso che in questo caso è la chiusura del nostro nosocomio. Il Partito Democratico chiuderà probabilmente il Santa Croce ma vedrete che la colpa sarà addossata al Sindaco Seri incapace di azioni concrete contro il potente PD.

Sappiamo che Ceriscioli verrà a Fano venerdi 10 Giugno per un incontro con il Partito Democratico proprio per parlare di Sanità. Allora se Seri comanda veramente a Fano faccia in modo che la sua maggioranza, ed in particolare i consiglieri comunali del PD di Fano, non vadano all’incontro di Ceriscioli.

Cosi facendo Seri acquisterebbe credibilità e compatterebbe tutta la sua maggioranza, compreso il Partito Democratico, per la difesa del Santa Croce

L’assenza del Partito Democratico fanese sarebbe un messaggio fortissimo capace di fermare la scellerata scelta di Ceriscioli di costruire un nuovo ospedale provinciale smantellando la rete sanitaria provinciale e chiudendo lo stesso ospedale di Fano. Purtroppo siamo convinti che dirigenti e consiglieri comunali del PD fanese saranno in prima fila al Teatro della Fortuna a battere fragorosamente le mani al Presidente Ceriscioli ben sapendo che stanno decretando la morte del nosocomio Santa Croce.

Ovviamente anche Sinistra Unita che siede in maggioranza con Seri griderà a gran voce la sua contrarietà ma poi nei fatti continueranno a sostenere la Giunta del Sindaco ombra Minardi. Sel a Fano è capace di un vero miracolo: criticano il piano sanitario del PD, ed hano persino partecipato con le loro bandiere ben in vista alla manifestazione di Fosso Sejore contro il piano sanitario di Ceriscioli, ma non hanno nessun problema a governare la città di Fano a braccetto del Partito Democratico. Ma ormai niente ci stupisce visto la massima andreottiana che recita che “il potere logora…chi non ce l’ha” e ci sembra che a Fano Mascarin & compagni non abbiano nessun problema a scagliarsi contro il PD salvo poi governarci assieme”.

Andrea Montalbini

Segretario Comunale Fratelli D’Italia – Alleanza Nazionale Fano

6 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here