Sanità, Fano Città Ideale: “Il dado è tratto. Nuovo ospedale a Muraglia”

7
4033

FANO – “Giancarlo D’Anna ed i membri della Lista Civica Fano Città Ideale e tutti i cittadini che li hanno sostenuti nel tempo, sono anni che denunciano la volontà politica di debellare il Santa Croce di Fano in favore dell’ Ospedale di Pesaro. Hanno in tanti modi rappresentato quello che oggi sta accadendo con banchetti, raccolta firme, occupazione dell’ospedale ma senza ottenere nulla se non essere snobbati e criticati anche da molti di quei cittadini e politici che oggi si proclamano contro l’Ospedale Unico.
Il Partito Democratico regionale, prima con Spacca e Mezzolani ed ora con il Presidente Ceriscioli sta decidendo l’ultimo atto: il luogo ove si eleverà il nuovo Ospedale.
Sembra una parodia quella dell’attuale amministrazione che pur essendo consapevole che le decisioni sono già state prese propone il sito di Chiaruccia! Il dibattito sulla supposta localizzazione e’ sempre stato uno specchietto per le allodole, la strategia per far accettare, con un inutile dibattito, la pillola ai cittadini atteso che di fatto l’unico ente in grado di legiferare in materia di sanità è la REGIONE.
Il dado e’ tratto! Nuovo ospedale a Muraglia (con un indebitamento per 20-25 anni!!!) lasciando poi il campo libero alla sanità privata presso l’Ospedale Santa Croce di Fano che nel frattempo viene ristrutturato con i soldi pubblici!!! Ed in tutto ciò come viene garantito il diritto alla salute a TUTTI i cittadini sancito dalla costituzione?
Fano Città ideale, che da subito ha preso posizione contro l’ospedale unico (sin dalla costituzione dell’Azienda Ospedali Riuniti Marche Nord) secondo i fautori resosi necessario in quanto l’Ospedale di Pesaro non aveva più i numeri per esistere, non può oggi con tristezza che dichiarare: “Noi l’avevamo detto”.
Le recenti manifestazioni, raccolte di firme, proposte sui social, sicuramente fuori tempo, ribadiscono però la certezza che i nostri concittadini non sono per una sanità privata ma rivendicano il loro diritto alla salute : il sindaco non ha voluto ascoltare la nostra proposta di farsi promotore e capo di un’ eclatante manifestazione che esprima la voce della nostra città’ ma al contrario ha continuato a percorrere ed appoggiare la strada predisposta dal partito democratico.
A noi con rammarico e delusione non resta altro che affermare: il dado e’ tratto, noi l’avevamo detto!!!”.

Fano CITTA’ IDEALE-Lista civica GIancarlo D’Anna.

7 COMMENTS

  1. Noi l’avevamo detto……. E poi cosa avete fatto? Il nulla e noi cittadini succubi di un PD …che decide per tutti senza chiedere pareri di chi paga le tasse tutti i santi mesi ….dove c’è la prendiamo? Come sempre nel …………. E tutti zitti nessuno che ha il coraggio di sbattere i pugni in un tavolo e far sentire la propria voce…E no a Fano ormai sono tutti del PD e quindi ciò che fa Ceriscioli, Seri, e il loro capo Ricci e tutto oro colato…..ormai ci possiamo trasferire tutti a Pesaro tanto oramai Fano sono riusciti ad eliminarla quasi quasi dalla Cartina…… Comunque complimenti cari Fanesi siete riusciti a vendere Fano a Pesaro e con questo preferisco non avere più notizie di questa Fano al degrado….e sopratutto complimenti al Sindaco Seri che sta facendo un ottimo lavoro per il Comune di Pesaro

  2. È vergognoso!!! Il PD e abituato a far quel che vuole decide di fare e difare senza ascoltare il popolo . X loro basta che noi paghiamo al Ps di noi non gliene frega niente! !!!

  3. Bravi Cari Fanesi!! Non avete votato d’Anna alle comunali perché era “Un fassisstaahhh, e di destraahhh!!!!1111!!!!!1111” e qualunque cosa avesse fatto, sarebbe stata sbagliata a prescindere!! invece aver votato un cazzone, schiavo di Ricci, del PDue, com’è diventata Fano?? anzi…. cos’è diventata???ah, ma questo non non è importante,quello che conta è che nelle marche ci siano solo governatori, e sindaci democratici di sinistra!!

Rispondi