Sabato la Festa del Socio BCC Fano: una banca che favorisce lo sviluppo economico e sociale del territorio

0
825

FANO – Dal Carnevale alla Fano dei Cesari, dal festival Passaggi alla rassegna Vitruvio 3.0: non c’è iniziativa realizzata nel territorio che non riporti il logo BCC Fano nella sua comunicazione, il segno evidente del sostegno che l’istituto assicura a tutte le manifestazioni che promuovono la nostra città e il nostro territorio.
E’ questa infatti la mission scritta nello Statuto della banca e nel suo Dna: l’utile viene rimesso in circolo dove è stato generato per contribuire allo sviluppo del territorio non solo di tipo economico ma anche sociale.
“Senza mai dimenticare di assicurare un vantaggio mutualistico a coloro che per primi hanno scelto di dare fiducia alla banca contribuendo al raggiungimento dei buoni risultati di bilancio” – precisa il presidente BCC Fano Romualdo Rondina. Si tratta degli oltre 8.300 soci della cooperativa i quali, anche in relazione alle iniziative sponsorizzate, possono sempre usufruire di biglietti gratuiti o sconti e agevolazioni a loro riservate al fine di facilitare la partecipazione.

“E di risultati di bilancio positivi possiamo parlare anche per questi primi 6 mesi del 2019, in un contesto tra l’altro di cambiamenti legati all’ingresso nel Gruppo Bancario Cooperativo ICCREA” – sottolinea il direttore generale Giacomo Falcioni.
La raccolta totale si attesta infatti a 1.083 milioni di euro con un incremento di 27 milioni rispetto al 31 dicembre 2018. Nello specifico, la raccolta diretta ha avuto un aumento di 7 milioni di euro mentre la raccolta indiretta una crescita di 20 milioni di euro, di cui 18,7 relativi alla raccolta gestita.
Gli impieghi a clientela si attestano a 743 milioni di euro, di cui 570 milioni relativi a impieghi commerciali. Le sofferenze nette su impieghi sono diminuite, passando dal 3,4 al 3,2%.
In generale, il risultato economico al 30 giugno 2019 è particolarmente positivo con un utile d’esercizio di 4,5 milioni di euro, risultato che ha permesso di consolidare ulteriormente il patrimonio aziendale con fondi propri che hanno raggiunto 97,4 milioni di euro e un CET I pari a 17,1%.

Il numero dei clienti, costantemente in crescita, ha raggiunto le 35.325 unità.
“Tali risultati positivi sono stati raggiunti grazie alla fiducia di soci e clienti ma anche grazie alla professionalità, l’attenzione alla persona e il gioco di squadra dei 145 dipendenti della banca” – precisa il direttore Falcioni. La BCC di Fano investe sulle risorse umane, sia in termini di formazione che in termini di ampliamento dell’organico: nei mesi scorsi ha infatti avviato un processo di selezione del personale che ha portato al recente inserimento di 5 nuovi collaboratori, tutti giovani provenienti dal territorio.
La BCC di Fano può essere a ragione definita una banca di comunità, è forte infatti il legame con la comunità locale che si esprime non solo attraverso il sostegno economico alle iniziative culturali e sociali promosse dagli enti e dalle associazioni locali, ma anche attraverso l’organizzazione diretta di numerose iniziative di qualità da parte dalla banca stessa, che vuole sempre più rivestire un ruolo da protagonista come facilitatore di relazioni, intermediario tra soggetti economici e collettore di nuove idee e bisogni. “E’ questo il modo più coerente che conosciamo per essere vera banca di credito cooperativo, preservando i valori fondanti e riproponendoli nella società odierna rendendoli attuali” – dichiara il presidente Romualdo Rondina.

A riprova di ciò, sono numerose le iniziative che la banca proporrà da qui a dicembre rivolte sia ai soci che ai clienti.
Particolarmente intenso il calendario degli appuntamenti della prima settimana di settembre: venerdì 6 l’Aperitalk organizzato dai ragazzi della nuova associazione giovani soci Lab Giovani Idee aperta a tutti i soci e i figli dei soci e finalizzata ad avvicinare i giovani alla banca. Sabato 7 la tradizionale Festa del Socio al Codma, alla quale prendono parte ogni anno più di 3.000 persone.
Nei prossimi mesi sono in programma, tra gli altri appuntamenti, un nuovo corso di inglese commerciale, due convegni sui temi della “Organizzazione e Pianificazione d’impresa” e della “Finanza Sostenibile e Responsabile” e un corso di formazione per neogenitori sul tema dell’alimentazione dei bambini da 0 a 10 anni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here