Riunione in Prefettura: presidi fissi e pattuglie anche nel prossimo fine settimana

0
230

PESARO – Nel pomeriggio di ieri si è tenuta, presieduta dal Prefetto Vittorio Lapolla, una Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia in videoconferenza allargata ai Comandanti del 28° Reggimento “Pavia”, della Capitaneria di Porto e della Polizia Stradale.
Nel corso dell’incontro è stato riconfermato anche per i prossimi weekend il dispositivo di controllo e di sicurezza già adottato durante la scorsa settimana, secondo le intese raggiunte con le Amministrazioni locali maggiormente interessate in sede di Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.
Nei comuni costieri saranno presenti presidi fissi delle Forze di polizia presso i luoghi simbolo della movida, integrati da pattuglie che svolgeranno invece un’attività di controllo dinamica con il concorso delle Polizie locali e dei militari delle Forze Armate impiegate nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure”.
Nei Comuni dell’entroterra verrà mantenuto un dispositivo di vigilanza dinamica, che si gioverà del prezioso apporto della specialità del Gruppo Carabinieri Forestale in costante raccordo con i comandi di Polizia municipale delle singole Amministrazioni comunali anche ai fini di una preventiva individuazione delle aree maggiormente esposte al pericolo di assembramenti.
Saranno intensificati i controlli della Polizia Stradale, sulle principali arterie stradali della provincia, con particolare riguardo a quelle che adducono alle aree a forte vocazione turistica.
E’ stata richiamata dal Prefetto, ancora una volta, l’importanza del massimo apporto collaborativo dei cittadini – ricordando, a riguardo, che la violazione delle misure di legge non è priva di conseguenze, ma al contrario è presidiata da specifiche sanzioni – ma anche dei gestori degli esercizi di somministrazione al pubblico, affinchè continuino a prestare il loro essenziale supporto nell’azione di prevenzione del contagio epidemiologico, sensibilizzando i propri clienti allo scrupoloso rispetto delle prescrizioni di legge e non mancando di segnalare alle Autorità competenti ogni eventuale motivo di turbativa.

Rispondi