Rincari bollette luce e gas, CNA: “Ecco come chiedere il credito di imposta”

1
15

PESARO – Rincari del costo energia e conseguente aumento delle bollette. I leggeri cali degli ultimi mesi non compensano in alcun modo gli stratosferici aumenti relativi alle forniture di gas ed elettricità, soprattutto per le imprese. La legge di bilancio 2023 e il “decreto bollette”, in vigore dal 31 marzo 2023, danno diritto ad ulteriori crediti d’imposta per l’energia elettrica e il gas naturale sui consumi del 1° e del 2° trimestre 2023. Nello specifico, per le imprese non energivore che abbiano una potenza di almeno 4,5 kW e che abbiano subito un incremento del costo medio del kWh superiore al 30% tra il 4° trimestre 2022 e il relativo trimestre del 2019 hanno diritto al 35% della spesa sostenuta per l’energia elettrica acquistata ed effettivamente utilizzata nel 1° trimestre 2023. Per quello che riguarda i consumi del 2° trimestre 2023, il confronto va fatto tra il 1° trimestre 2023 e il 1° trimestre 2019 e la percentuale del recupero scende al 10%.

Per le imprese non gasivore invece il requisito è dato dalla variazione del prezzo medio di riferimento del MI-GAS superiore al 30% ed è così sia in riferimento alla differenza del 4° trimestre 2022 sul quarto 4° 2019 (+ 549,49%) che alla differenza del 1° trimestre 2023 sul 1° trimestre 2019 (+ 171,75%). La percentuale di recupero in questo caso è pari al 45% della spesa sostenuta per il gas naturale acquistato ed effettivamente utilizzato nel 1° trimestre 2023 e del 20% per i consumi del 2° trimestre 2023.

Per maggiori informazioni cliccare al link:

https://cnapesaro.it/credito-di-imposta-sul-caro-energia/

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here