Ricci e Vimini lanciano la nuova campagna per l’estate: «Vieni a Pesaro e troverai i tuoi spazi»

0
81

PESARO – Dalla bicipolitana al parco San Bartolo, passando per le spiagge e Villa Caprile. Icone pesaresi «incorniciate» nella nuova campagna lanciata dal Comune ‘Pesaro, i tuoi spazi’, modellata per la fase 3. Spiega Matteo Ricci: «Senza dubbio ci aspetta un’estate particolare. Ma vogliamo dimostrare da subito che la città è pronta ad accogliere i turisti che vorranno venire. Senza discriminazioni». Così il sindaco insiste sul concetto di spazio, che «quest’anno acquisisce un valore enorme. Vogliamo comunicare una visione integrativa della città. Pesaro è bellezza, cultura e mare. Ma anche un luogo di grandi spazi. La campagna è stata condivisa con gli albergatori: lanciamo un messaggio per valorizzare aspetti che in passato, magari, abbiamo considerato secondari nella nostra identità territoriale. Ma che oggi diventano centrali». Come «i due chilometri e 800 metri di spiaggia libera. A maggior ragione con i servizi di base in procinto di essere predisposti nelle piazzole già cementate». O il San Bartolo, «che avrà anche la Panoramica chiusa al traffico la domenica mattina». L’elenco include i «cento parchi pubblici, con un grande patrimonio di verde attrezzato. Le piazze e le aree pedonali, rafforzate dalle due ‘isole’ di viale Trieste che nasceranno nei prossimi giorni. Ma anche ville storiche, castelli e borghi. Tasselli che si uniscono al tema del tramonto, alla mobilità sostenibile, ai 90 chilometri di piste ciclabili».

IL CLAIM – Insomma: «‘Vieni a Pesaro e troverai i tuoi spazi’». Un claim che viaggerà via web e social: «Mentre la Regione lavora sulla promozione generale del territorio – osserva il sindaco – la città fa marketing territoriale. Da oggi ci metteremo alla ricerca di testimonial. Pesaresi conosciuti che vogliono aiutarci». L’obiettivo è «recuperare il più possibile nei mesi di luglio, agosto e settembre. Specie con il turismo italiano. Tutti gli eventi che consentono di mettere a sedere le persone, con la possibilità di prenotare i posti, sono stati confermati. Vedi Popsophia, Mostra del Cinema, Rof. Faremo sicuramente anche la serata delle candele. Se si può andare in spiaggia con il distanziamento, si può fare anche la cena nella notte di San Lorenzo a distanza di sicurezza, essendo distribuita su tutta la battigia. Le iniziative che prevedono concentrazione di persone in un unico posto, invece, al momento non si possono organizzare», evidenzia Ricci. La campagna prevede un filmato generale narrato e dieci pillole brevi, presentate dal coordinatore eventi e social Massimiliano Santini. Aggiunge il vicesindaco Daniele Vimini: «Abbiamo interpretato un messaggio che viene dalle richieste turistiche. Da parte di famiglie e gruppi c’è la volontà di potersi ritagliare i propri spazi. Pesaro non è un piccolo borgo, ma neanche una metropoli confusionaria. Quest’anno spingeremo su questi concetti piuttosto che sulla vivacità. Le possibilità e le opportunità non mancano». Sindaco e vicesindaco trovano riscontro dai numeri: 738 ettari di parchi attrezzati; 52800 metri quadrati di piazze e aree pedonali; 1584 ettari del Parco San Bartolo; 90 chilometri di piste ciclabili, 2870 metri lineari di spiagge libere, 1710 metri lineari di spiagge in appalto (per una superficie di 110500 metri quadrati). Oltre alle ville e ai palazzi storici (Palazzo Ducale, Palazzo Mazzolari Mosca, Palazzo Toschi Mosca, Palazzo Gradari e la berlina Mosca, Palazzo Montani Antaldi, Palazzo Olivieri, Palazzo Ciacchi, Rocca Costanza, Villa Caprile, Villa Imperiale, Villa Miralfiore, Villa Molaroni, Villino Ruggeri) e ai castelli e borghi del territorio (tra cui Fiorenzuola di Focara, Candelara, Ginestreto, Novilara, Monteciccardo).

Rispondi