Ricci e Vimini, la formula dell’estate: «100 iniziative per 300 eventi»

3
1181

PESARO – Riparte dal «sole assicurato» e cala il calendario degli eventi: «Cento iniziative per trecento eventi. Programmazione strutturata e straordinaria, oltre le previsioni. Un’estate così? Non si era mai vista, neanche nella stagione da record del 2015. La sfida è culturale: una città più vivace è anche più sicura», scandisce Matteo Ricci, affiancato da Daniele Vimini. Il sindaco la spiega così: «Vogliamo crescere su servizi e turismo per ristrutturare l’economia. E abbiamo spinto sui nostri asset: musica, bici e motori. La strategia continua ad essere coerente: prima del ponte del 2 giugno inaugureremo tutte le opere che hanno una ricaduta diretta sull’accoglienza». Dopo le ciclabili di viale della Repubblica, quindi, toccherà al piazzale della Libertà (sabato mattina) e alla pista della Baia (domenica pomeriggio). «Nel mezzo il restyling su piazzale D’Annunzio e la partenza dei lavori su viale Marconi e zona mare». Ma il sindaco ci abbina «la pianificazione in tempi certi, la promozione e la visibilità nazionale». Così «è pronta una brochure con gli eventi di punta e i luoghi più suggestivi della città. La stamperemo in 250mila copie, distribuite in tutta Italia, su canali mediatici che stiamo selezionando. Non mancherà neanche il lavoro sul web e sui social».

RILANCIO – Sindaco e vicesindaco confermano tutte le manifestazioni clou. Alcune con nuovo format. Con qualche new entry: «Rafforziamo l’intuizione di Candele sotto le Stelle (10 agosto): la cena di San Lorenzo sulla battigia sarà preceduta da cinque giorni di ‘crescendo rossiniano’, con iniziative e appuntamenti collaterali. Ci crediamo: è uno degli eventi che possono brandizzare maggiormente la città». Ancora: «La Coppa Davis (i quarti di finale Italia-Argentina, dal 15 al 17 luglio al circolo Baratoff), straordinaria manifestazione sportiva, avrà una grande risonanza. Così come lo spettacolo nazional-popolare delle Frecce Tricolori (31 luglio), in grado di catturare più generazioni». L’Air Show è in calendario nella stessa giornata del Palio dei Bracieri. «Non era possibile cambiare data, ma giocheremo sull’orario. La corsa alla Rocca si fermerà per un paio d’ore. Così anche gli spettatori del Palio potranno guardare verso il cielo», precisa il sindaco. «Tra l’altro – nota Vimini – lo spettacolo sarà doppio, perché il giorno prima (sabato 30 luglio) le Frecce proveranno gran parte dello show».

CARTELLONE – Il vicesindaco incornicia il contesto – «cultura e turismo possono essere il motore dello sviluppo economico della città» – e passa in rassegna le iniziative. Mezzanotte Bianca dei Bambini (17-18 giugno): «Mantenuta la formula sui due giorni, si estenderà su zone più ampie del centro storico. Allargandosi all’area di piazzale Matteotti, accanto alla Rocca. Il filo conduttore? Sarà il verbo ‘play’, che lega musica e sport: due delle nostre specificità. Prevista anche una versione ‘kids’ di Santa Cecilia Street. Ma gli adulti potranno entrare solo se accompagnati dai bambini». Sunride (24, 25, 26 giugno): «E’ un evento che cresce con le sue suggestioni, ideale per la terra dei piloti e dei motori. Quest’anno si terrà alla Baia». Pesaro Doc Fest (24, 25, 26 giugno): «Nuova articolazione: allo Sperimentale per le proiezioni e in piazza per gli eventi». Notte Rosa (1 luglio): «L’impronta pesarese sarà ancora una volta culturale. Ci staremo con le nostre peculiarità. I concerti al tramonto del primo luglio e quello all’alba del due saranno nello stesso luogo. Domani la conferenza stampa generale a Milano». Si va avanti con Mostra internazionale del Nuovo Cinema (2-9 luglio), Popsophia (14-17 luglio), Rof (8-20 agosto), Rocca Costanza Scena Aperta (giugno-settembre; «decine di iniziative che vogliamo legare alla possibilità di visite guidate»). Vimini annuncia ancora la mostra di Jannis Kounellis al Centro Arti Visive Pescheria (dal 16 luglio) e la riapertura dell’area archeologica di Colombarone a inizio giugno («per il museo la previsione è a fine estate»). Il claim riecheggia «la bella estate», con city brand in modalità cocomero: «Ringraziamo gli albergatori per la collaborazione. Anche per la disponibilità al rinnovo del ‘sole assicurato’ (stesse modalità del 2015, ndr). Se si sceglierà Pesaro, dunque, non ci sarà bisogno di guardare le previsioni meteo», osservano Ricci e Vimini. Che, tuttavia, si riservano il colpo ad effetto nei prossimi giorni: «Il 31 maggio presenteremo la novità su cui abbiamo lavorato in questi mesi. E’ legata alla valorizzazione di una nostra unicità: il tramonto ad est sul mare. Sarà una sorpresa».

3 COMMENTS

Rispondi