Ricci depone una rosa sulla tomba di Andrea Rossi: «Per lui e per tutte le vittime della città»

Ricci depone una rosa sulla tomba di Andrea Rossi: «Per lui e per tutte le vittime della città»
Tempo di lettura: < 1 minuto

PESARO – Visita di Matteo Ricci al San Decenzio nel giorno della riapertura dei cimiteri. In fascia tricolore il sindaco ha deposto una rosa sulla tomba di Andrea Rossi, scomparso a 46 anni lo scorso otto marzo con i sintomi del coronavirus. Grande tifoso della Vis e della Vuelle, affetto da sindrome di Down, era conosciuto da tutta la città e frequentava il centro diurno T41. Il sindaco aveva ‘recitato’ con lui nel film-progetto ‘Avanzers’ della cooperativa. «Un ragazzo eccezionale, tutti lo adoravano. Ci manca tanto». Ha spiegato il sindaco: «La riapertura dei cimiteri offre sicuramente un minimo di conforto per tanti parenti che non hanno nemmeno potuto salutare i propri cari attraverso il funerale. La città purtroppo ha registrato una mortalità storica: più che triplicata nel mese di marzo e più che raddoppiata nel mese di aprile. Andrea era mio coetaneo: ho portato un fiore sulla sua tomba per salutare lui e simbolicamente tutti i deceduti a causa del coronavirus, estendendo un abbraccio alle famiglie». Per il sindaco, «una pagina molto dolorosa della nostra storia, dalla quale speriamo di uscire presto. Nella fase due, che si è aperta oggi, ci sarà bisogno di molta prudenza e cautela. Speriamo di avere superato il momento peggiore ma adesso sta a noi e alla nostra responsabilità». «Rispettiamo con rigore tutte le regole, dalle mascherine al distanziamento», ha concluso Ricci, prima di salutare il personale del cimitero.

Condividi:

Rispondi

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com