Regionali: Gambini propone Aguzzi candidato Marche 2020

2
1699

URBINO – ”Un volto nuovo per il governo della Regione Marche: Stefano Aguzzi”. A lanciare la candidatura dell’ex sindaco di Fano, che potrebbe correre con Marche 2020, ”la componente politica regionale pensata e promossa dal presidente della giunta regionale Gian Mario Spacca e dal presidente dell’Assemblea legislativa Vittoriano Solazzi”, e il centrodestra, è il sindaco di Urbino Maurizio Gambini, un ex Pd eletto con una lista di centrodestra, esattamente come Aguzzi, ex consigliere comunale dei Ds e poi sindaco di Fano con il centrodestra. ”Marche 2020 – afferma Gambini – è una grande opportunità e rappresenta la possibilità reale di formare un governo alternativo al Pd per la Regione, un’entità che può raggruppare intorno a sé tante forze politiche di centro, di destra e anche di sinistra, che vogliono dare un governo efficace e strategico per lo sviluppo delle Marche e per il futuro dei suoi cittadini”. ”In questo quadro – prosegue il sindaco di Urbino – occorre individuare un candidato capace, serio, che abbia dimostrato di non essere un arrampicatore: questo candidato può essere Stefano Aguzzi, un amministratore che ha portato sempre fino in fondo il mandato che i cittadini gli avevano assegnato”. Eletto sindaco per due volte, ha dato prova di ”grande capacità di aggregazione e di sintesi è stata fortemente premiata dalla cittadinanza con consensi ancor più ampi rispetto alla prima elezione. Grande serietà l’ha dimostrata quando il presidente Berlusconi gli ha chiesto di candidarsi a governatore in un momento molto favorevole per una possibile elezione, ma lui, da buon capitano, appena rieletto nella sua città, non ha voluto abbandonare la nave facendosi lusingare da prospettive che sarebbero state allettanti per i più”. Per i partiti di centrodestra e le forze civiche candidare Aguzzi ”non dovrebbe rappresentare alcun ostacolo, anzi sarebbe la scelta vincente”.

2 COMMENTS

  1. Mi rifiuto di cercare di capire i meccanismi della politica. Anzichè bocciare chi ha abusato della propria poltrona per sperperare danaro pubblico (spese pazze Regione Marche), ci si va a inciuciare. Senza parole. Fuori tutta la vecchia guardia, dentro i giovani.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here