Quest’anno la Befana entra direttamente nelle case dei fanesi

0
0

FANO – Anche se la Befana quest’anno non potrà atterrare in piazza XX Settembre e consegnare le solite migliaia di calze ai bambini, l’amministrazione comunale ha comunque deciso di portare avanti una giornata a loro dedicata. L’Epifania quest’anno sarà un mix tra divertimento e celebrazione dei più piccoli, fusi con un momento prettamente culturale durante il quale sarà possibile ascoltare musiche e canti provenienti da tutto il mondo.

“Abbiamo voluto dedicare un’iniziativa ai più piccoli e alle loro famiglie ha commentato l’assessore al Turismo ed Evente, Etienn Lucarelli -, regalando un momento che ha un duplice valore: una parte per i bambini e un l’altra per tutta la famiglia durante la quale si indagherà il significato dell’epifania attraverso musiche provenienti da tutto il mondo”.

Il 6 gennaio alle 21, grazie allo streaming sui canali social del Comune di Fano, Visit Fano, Orchestra Sinfonica Rossini, Teatro della Fortuna, Via del Canto e in onda su Fano Tv, la Befana entrerà nelle case dei fanesi e terrà compagnia a bambini e famiglie per una serata interessante e divertente.

“Un’Epifania all’insegna della multiculturalità – ha commentato l’assessora alle Pari Opportunità, Sara Cucchiarini – che coincide con l’appuntamento finale del festival internazionale delle musiche dal mondo “Via del Canto”, nel quale crediamo profondamente. Con questo appuntamento vogliamo anche esprimere la nostra vicinanza alle famiglie e alle persone, entrando nelle case e tenendo compagnia a tutti coloro che vorranno passare la serata del 6 gennaio insieme a noi”.

La Befana che solitamente arrivava in piazza, entrerà direttamente nelle case dei fanesi, tramite gli schermi, presentando l’evento e salutando i più piccoli. Si partirà con il momento dedicato ai bambini i quali potranno godere del video del concorso “Le note della fortuna”, realizzato dall’associazione “Una scuola tra le note” con le esibizioni dei piccoli cantanti fanesi. La seconda parte sarà invece sarà dedicata anch’essa alla musica con lo spettacolo “La meraviglie e il velo che cade”. Il trio “Cantus animae” composto dalle cantanti Frida Neri, Anissa Gouizi e dal violoncello solista Jacopo Mariotti, sarà accompagnato da un quartetto di archi e flauto dell’Orchestra Sinfonica Rossini. Attraverso musiche greche, arabe, portoghesi, italiane e tante altre, la formazione esplorerà i significati più profondi dell’epifania e li donerà al pubblico in una chiave inedita e interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here