Prestigioso riconoscimento all’I.C.S “G. Padalino” di Fano

Prestigioso riconoscimento all’I.C.S “G. Padalino” di Fano

FANO – Il 10 giugno, presso la sala della Comunicazione a Roma, all’interno del Palazzo sede del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, gli alunni della classe II D dell’I.C.S. “G. Padalino”, hanno ricevuto, dal Ministro Stefania Giannini e dal Procuratore della Corte dei Conti, Martino Colella, il primo premio del Concorso Nazionale “Alla ricerca dei tesori nascosti”, bandito dal MIUR insieme alla Corte dei Conti per l’ambito scolastico relativo alla Scuola secondaria di I grado.
Il concorso mira a riscoprire e a valorizzare i beni culturali “nascosti” del nostro paese, attraverso lo sviluppo di un sentimento di vera cittadinanza attiva nei giovani, nonché a produrre benefici all’economia locale anche grazie al turismo.
Gli alunni della classe II D, coordinati dalle docenti Anastasia Nori e Cristina Diotallevi vi hanno aderito con il lavoro dal titolo “Abside di San Mauro: insieme possiamo”. L’abside di San Mauro è una preziosa costruzione romanica incastonata come un gioiello nascosto tra le mura dell’ex convento, ora sede dell’Istituto scolastico; è parte del suo patrimonio storico-culturale-architettonico ed è, però, una sorta di “spazio perduto”, quasi sconosciuto non solo ai turisti, ma alla cittadinanza stessa.
Il progetto, articolato in tavole grafiche esplicative ricche di approfondimenti, immagini e proposte, vuole quindi ripristinare e valorizzare questo bene, in modo che possa divenire una risorsa culturale ed economica per l’area circostante. Gli obiettivi progettuali mirano a far conoscere ed apprezzare l’abside alla cittadinanza e ai turisti aprendo il sito al pubblico, rendendolo uno spazio flessibile e trasformabile per promuovere attività didattiche e ludico-formative rivolte ai ragazzi ed alle loro famiglie.
La Commissione esaminatrice, assegnando il primo premio per la sezione Scuola secondaria di I grado, ha valutato l’originalità e la qualità dell’elaborato, l’efficacia del messaggio rappresentato, la pertinenza al tema e la gestione delle sue fasi organizzative.

1

Condividi:

Rispondi