Pesaro, cambio al vertice di Confindustria: Alessandra Baronciani la nuova presidente – VIDEO

0
60

PESARO- Spazio all’imprenditoria femminile: per la prima volta una donna nel territorio locale sarà alla guida di Confindustria di Pesaro e Urbino.
E’ quanto è stato annunciato al termine dell’assemblea generale intitolata “Coesione tra imprese e territorio” tenutasi martedí mattina al Teatro Sperimentale di Pesaro, alla presenza del Presidente Nazionale Carlo Bonomi.
Alessandra Baronciani, visibilmente commossa, sarà una “presidente per tutti e di tutti”, come si è definita.
Nata a Pesaro, con una pluriennale esperienza nel campo imprenditoriale, determinata, gia’ vice presidente da quattro anni di Confindustria, ricoprirà questo importante incarico.
Un ruolo iniziato con un omaggio: la lettura di una poesia intitolata “Itaca” che un emozionato Mauro Papalini, suo predecessore, ha voluto dedicarle.
Due sono i nuovi vice presidenti: Vittorio Livi fondatore della Fiam e Gian Marco Scavolini della ditta Scavolini Spa che affiancheranno Flavio Tonetto e Davide Broccoli, rispettivamente presidente della Piccola Industria e dei Giovani Imprenditori.
Solo valorizzando un grande patrimonio di esperienze imprenditoriali e lavorando insieme si può ricominciare dopo un periodo difficile che ha messo a dura prova le realtà locali in cui le imprese e i dipendenti hanno sofferto.
Realizzare gli interessi di un intero territorio impegnandosi per una ripresa sanitaria, sociale ed economica. Sono questi gli obiettivi che Confindustria, collaborando insieme a tutti i suoi soci e agli enti istituzionali, intende ottenere nonostante le difficoltà riguardanti il costo del lavoro o l’inflazione, ad esempio, come ha ricordato Bonomi.
Massima disponibilità e supporto alle associazioni di categoria è stata garantita anche dal governatore della regione Marche Francesco Acquaroli che ha voluto essere presente, seppur per un breve tempo, all’incontro.
Durante la mattinata diverse aziende locali sono state premiate con attestati e targhe ricordo per gli anni di fedeltà dimostrati all’associazione.
Per i venticinque anni di iscrizione sono stati festeggiati:
Autolinee Baldelli Boezio di Fossombrone, Ferrovie dello Stato Italiane di Roma, M. D. International di Fermignano, Techfem di Fano, Ernestomeda di Montelabbate.
A seguire Evocell&Mobius di Fano, Colorificio Adriatico di Cartoceto, Di.Ba. e S.C.R. Italia di Pesaro, Mo.Vi.Ter. di Colli al Metauro che hanno raggiunto un traguardo di trentacinque anni.
Quaranta anni di militanza per C.O.Spe. e Dago Elettronica del territorio fanese, Fast Verdini di Chiusa di Ginestreto, Fox Petroli e Morfeus rispettivamente di Pesaro e Tavoleto.

 

 

 

 

Premiati per i cinquanta anni di iscrizione le ditte L.A.M. di Fano, Alluflon di Mondavio e Scavolini di Montelabbate.
Infine la ditta Costruzioni Brandi Egidio di Pesaro associata da ben settanta anni a Confindustria.
“L’impresa deve avere un ruolo fondamentale per la nostra crescita in questo preciso momento storico. Troppo spesso non prendere le responsabilità sono la maschera di un progressivo ritardo nel fare le cose”, ha sostenuto con forza Papalini nel suo intervento.
“Avere paura è normale, ma la paura non deve bloccare le scelte, la paura deve darci il coraggio di avere il coraggio”.

Cristiana Guerra

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here