Pesaro: approvato il progetto esecutivo della Cittadella del Basket

0
65

PESARO – Una nuova palestra; un nuovo blocco servizi e spogliatoi; circa 100 posti auto (tra spazi recuperati e creati) a servizio dell’intera area sportiva di Villa San Martino. Prende forma la Cittadella del Basket che aggiunge oggi un nuovo tassello dopo l’approvazione in giunta del progetto esecutivo della struttura che il Comune realizzerà a pochi metri dall’impianto A. Facchini. «Un edificio, collocato tra via Togliatti e via Paganini, pensato per essere omologata dal CONI e che farà di Pesaro un punto di riferimento nazionale per la pallacanestro» spiegano Riccardo Pozzi, assessore al Fare e Mila Della Dora, assessora alla Rapidità. 

L’intervento da 4 milioni di euro, che vede coinvolti Comune e FIP, ha ottenuto il finanziamento del PNRR “Sport e inclusione” (cluster 3) «e permetterà di portare a Pesaro un centro federale di rilevanza nazionale e non solo». Investimenti pubblici «per i quali è già partita la manifestazione d’interesse. Entro il 31 marzo, come da cronoprogramma, aggiudicheremo i lavori alla ditta» precisa Pozzi. 

Ditta che realizzerà una palestra al servizio sia della FIP (che la userà come palazzetto per stage e iniziative sportive della Federazione), sia della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro (come campo di allenamento) e che sarà composto di due blocchi, entrambi con copertura con impianto fotovoltaico. Il primo, quello “sportivo”, cioè la palestra, sarà a un solo livello e avrà una copertura piana; sarà alto 8,97 metri e avrà dimensioni di 35,4 x 22,9 metri. Il secondo, quello “servizi-spogliatoi” che si affaccerà su via Togliatti, avrà una dimensione di 6,8 x 24,8 metri e un’altezza di 13,80. Al piano terra ospiterà una palestra di 43mq; due servizi igienici; un locale di primo soccorso con bagno; un deposito per attrezzatura sportiva e un vano tecnico. Al primo e al secondo piano saranno collocati gli spogliatoi degli atleti, degli arbitri e degli ufficiali di campo; una zona uffici con una sala riunioni; altri servizi igienici.  

 

«L’impianto accoglierà spogliatoi, palestre ed uffici della FIP – dice Pozzi – La pavimentazione sarà in parquet sportivo e l’intera struttura rispetterà i requisiti necessari per essere omologata dalla FIBA e diventare un centro federale di livello nazionale ed internazionale pronto a ospitare competizioni ed appuntamenti». E che creerà un indotto «che spingerà anche tanti pesaresi a frequentare sempre più questo luogo» precisa Della Dora. La Cittadella dello Sport avrà una funzione sociale importante: «L’area di Villa San Martino conta già una piscina – aggiunge l’assessora alla Rapidità -, diversi campi da calcio, il recente playground Mattioli e, fra pochi giorni (il 3 aprile), anche il nuovo parco “Pesaro Avventura”. Sarà viva e vivace, e servita dal tratto di Bicipolitana di via Paganini, che stiamo realizzando, e da circa 100 nuovi parcheggi che ricaveremo in parte tra la ciclabile e le corsie di via Paganini (con un restringimento della carreggiata che comporterà anche una riduzione della velocità), in parte in un’area di via Togliatti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here