Passaggi Festival, dai libri a colazione a quelli col linguaggio dei segni

0
82

FANO – Si avvicina l’undicesima edizione di Passaggi Festival e ai turisti degli alberghi è arrivato, come ogni anno, un libro in regalo insieme al programma del festival, quale invito alla lettura e a partecipare a Passaggi, grazie alla collaborazione tra direzione del festival, assessorato al Turismo, Alberghi Consorziati, casa editrice il Mulino, Librerie.coop.

Passaggi Festival aprirà i battenti coi “Libri a colazione” sul lungomare di Fano. Ogni mattina alle 9,30, dal 21 al 24 giugno,  al Bon Bon Art Cafè del Lido, il pubblico, cui sarà offerto il caffè, potrà partecipare alle presentazioni che prenderanno il via mercoledì 21 con Anna Silvia Bombi e Daniele Malaguti, autori del libro “Il diritto di annoiarsi. Darsi il tempo per pensare” (Il Mulino). Che cos’è la noia e a che cosa serve? Perché non si può stare a lungo senza fare niente? Gli autori ne parleranno con la redattrice culturale Andreina Bruno.

Il secondo appuntamento è giovedì 22 con Cristina Cassese, antropologa culturale che dialogherà insieme alla blogger letteraria del Cappuccino delle Cinque Chiara Grottoli su “Il bello che piace” (Enrico Damiani Editore), illustrando i molteplici significati delle pratiche di cura del corpo attraverso 10 oggetti d’uso quotidiano.

Si prosegue venerdì 23 con Maddalena Borsato e “Il dolce. Una relazione estetica” (Edizioni ETS), un saggio sulle nozioni di dolce e dolcezza considerate nella loro complessità sensibile, simbolica e culturale, interpretate secondo l’approccio dell’estetica relazionale. L’autrice converserà con Ippolita Bonci Del Bene, (esperta in pratiche filosofiche con i bambini).

Sabato 24 giugno chiude la rassegna dedicata ai ‘Libri a colazione’ Fabio Fiori con “Ánemos. I venti del Mediterraneo” (Mursia), per un viaggio poetico tra i miti e le storie, di ieri e di oggi, in compagnia del presidente del Club nautico fanese Piergiorgio Bonazelli.

Prosegue anche quest’anno la collaborazione tra Passaggi Festival e la sezione di Pesaro e Urbino dell’E.N.S., ente nazionale per la protezione e l’assistenza dei sordi. Questi gli incontri dove sarà garantito l’interpretariato LIS, la lingua dei segni: mercoledì 21, ore 21, Chiostro delle Benedettine, Giulio Busi e Silvana Greco, “Amarsi. Seduzione e desiderio nel Rinascimento” (Il Mulino); venerdì 23, ore 21, Piazza XX Settembre, Mario Giordano, “Maledette iene. Quelli che fanno soldi sulle nostre disgrazie” (Rizzoli); sabato 24, ore 19, Francesco Vecchi, “Non dobbiamo salvare il mondo. Dall’auto elettrica al bio, tutti i falsi miti della religione green” (Piemme).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here