Pallavolo, carta di identità sportiva per le ragazze dell’Apav

1
764

A pochi giorni dall’inizio della stagione, il primo impegno previsto è quello di sabato 16 settembre in coppa Marche, continua la fase di preparazione per le ragazze dell’Apav Calcinelli-Lucrezia. Al lavoro già da due settimane, le atlete di coach Beppe Galli seguite dal nuovo preparatore atletico Damiano Pellegrini, si sono sottoposte ad un intenso programma di test fisici che ha permesso di costruire per ciascuna di loro una propria “carta di identità sportiva”. Quest’ultima è il riepilogo di un insieme di risultati che identificano la condizione fisica del momento della giocatrice. “Tramite una serie di test protocollati – spiega il preparatore atletico Damiano Pellegrini – si valutano qualità fisiche come la forza, la potenza muscolare, la velocità, l’equilibrio, la reazione motoria ed altro ancora. I valori che scaturiscono da questi test, una volta parametrati con la relativa statistica, permettono di individuare le lacune motorie di ogni atleta in modo tale che possano essere migliorate”.

 La “carta di identità sportiva” permette quindi di lavorare sia ad un miglioramento delle performance sia ad un abbassamento del rischio infortuni. La collaborazione con il preparatore atletico Pellegrini e quanto fatto sulla “carta di identità sportiva” hanno permesso a coach Beppe Galli di organizzare e calibrare al meglio le sedute di lavoro con le sue giocatrici. “Ho fortemente voluto un preparatore atletico e grazie all’impegno di tutta la dirigenza dell’Apav, ho la possibilità di essere affiancato da un professionista del settore davvero preparato e con esperienze di primissimo livello come Damiano. Con la ‘carta di identità sportiva’ è riuscito a fornirmi informazioni fondamentali per il mio lavoro. Con questo studio sul momento di ogni ragazza sono in grado di sapere quanto posso chiedere durante gli allenamenti alle mie giocatrici e di migliorare le loro prestazioni atletiche”.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here