Palio delle Contrade: domenica una visita guidata per un tuffo nell’età malatestiana

Palio delle Contrade: domenica una visita guidata per un tuffo nell’età malatestiana

FANO – In attesa del Palio delle Contrade sono in programma tre appuntamenti con la storia, l’arte, le bevande e la moda al tempo della dominazione malatestiana.
Figlio naturale di Pandolfo III Malatesta, Sigismondo (1417-1468) era considerato dai suoi contemporanei come uno dei più audaci condottieri militari. Partecipò a molte battaglie che caratterizzarono quel periodo e fu un grande patrono delle arti. La sua sempre crescente necessità di fondi per finanziare i suoi grandiosi progetti, lo portò talvolta ad essere spregiudicato in guerra, pronto anche a cambiare bandiera in favore di chi gli garantisse il migliore appannaggio. Alla lunga ciò gli inimicò alcune grandi personalità dell’epoca, che gradualmente lo isolarono e cercarono in ogni modo di piegarlo. Papa Pio II lo scomunicò e nel 1463 inviò le truppe di Federico di Montefeltro ad assediare la città di Fano per espugnare Sigismondo, Vicario del Papa, che era in contrasto con le autorità religiose riducendogli drasticamente i territori del vicariato che gli fruttarono in un breve giro di anni una secca perdita di prestigio e il tracollo finanziario. Ezra Pound lo ricordò come «il miglior perdente della storia».
Partendo da Porta Maggiore in compagnia di nobili in abiti storici, i partecipanti potranno fare un vero tuffo nell’età malatestiana. Alla fine della visita verrà offerta una degustazione di prodotti tipici dell’epoca, tra cui l’idromele e l’ippocrasso.
Punto di incontro: di fronte all’arco di Augusto ore 18,00.

Prenotazione obbligatoria: +39.346.6701612 (anche whatsapp) – lelaste@gmail.com

Durata: 1h e 30 min circa. Costo comprensivo di servizio guida, ingressi e degustazione 10,00 euro, 5,00 euro sotto i 14 anni, gratuito sotto gli 6 anni.
#fanomalatestiana #paliodellecontrade #fano

Condividi:

Rispondi

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com