Oggetto rossastro in cielo, ‘caccia all’ufo’ nelle Marche

51
9599

Un oggetto non identificato sarebbe stato avvistato in cielo nei giorni scorsi nell’area del massiccio del Monte San Vicino, in provincia di Ancona, e come spesso d’estate, riparte la ‘caccia’ all’Ufo nella zona. A darne notizia è il ‘ricercatore indipendente’ Danilo Baldini, che sostiene di aver raccolto alcune testimonianze di persone che avrebbero visto ”una luce rossastra stazionare o compiere evoluzioni sulle montagne”. L’avvistamento, spiega, ”sarebbe avvenuto domenica 14 agosto verso le 21 sul Monte Cipollara, una montagna alta 1.200 metri a ovest del San Vicino”. ”L’Ufo, o per meglio dire, la luce rossastra, è stata vista da alcuni testimoni oculari sorvolare a bassa quota per alcuni minuti la strada che, risalendo il Monte Cipollara conduce all’Eremo dell’Acquarella, e al valico della Caprareccia. Poi, improvvisamente, l’oggetto è risalito di quota ad altissima velocità e si è diretto verso Pian dell’Elmo, per scomparire alla vista dei testimoni”. Anche il Monte Cipollara non è nuovo ad avvistamenti di oggetti non identificati: nel 1980, ricorda il ricercatore, ”il titolare di un ristorante di Pian dell’Elmo disse di aver visto un oggetto volante non identificato che, secondo lui, era addirittura atterrato sul monte Cipollara”. Nel 2014, sempre nella stessa zona, un ragazzo scattò per caso una foto del panorama del San Vicino e nello sviluppo ”apparve la sagoma di qualcosa che sembrava ‘un disco volante”’.

51 COMMENTS

    • Ne ho vista una rotonda al porto di Pescara, per quanto non capisco come possa una lanterna fare una virata secca di 90 gradi.

  1. ecco gli pseudo esperti della TV pubblica (e anche di internet) che subito vogliono rassicurare, ANZI, auto rassicurarsi che questo è certamente una lanterna (lanterna?? cazzo, non sapevo che delle torrette abbiano avuto tempo di arrivare fino a monte san vicino!! potevate impegnarvi un po’ di più per trovare un spiegazione plausibile, un oggetto luminoso, ma così indefinito che potrebbe essere davvero qualsiasi cosa, anche un normale oggetto di origine terrestre, non essendoci immagini migliori, davvero, non si è in grado di trarre conclusioni, ma non importa, abbiamo gli “scienzologi” che dicono che è una lanterna, magari lanciata da un tizio qualsiasi, che si annoiava,e voleva trollare un po’ la gente!! cazzarola, perchè non fate domanda per lavorare alla nasa (alla faccia della crisi lavorativa, vi prenderebbero subito), siete capaci a capire se un oggetto è terrestre o meno, vedendo una foto buia!!

    • ma quale ufologo?? ma l’hai almeno letto il mio commento?? mi sa proprio di no!! quelli che vogliono confermare le cose, siete voi, mica io!!

    • Fulmini globulari.
      Si combinano fenomeni elettrici e chimici, spiegando l’origine dei fulmini globulari in caso di temporale, durante il quale un fulmine colpendo il terreno, disintegrerebbe vari elementi chimici tra cui il silicio. Quest’ultimo diventato incandescente per la forte scarica elettrica, trasportato dal vento reagirebbe con l’ossigeno, generando plasma luminoso.

      Basta approfondire un po’ .

    • in non sono di quelle di parti, ma se c’è qualcuno che conferma che in quella notte c’era un temporale, allora tua spiegazione si può applicare in questa circostanza,altrimenti, no!

  2. Sono abbastanza sicuro che quell’oggetto non sappia minimamente raggiungere lo stracazzochemenefrega di questa notizia per quanto veloce possa andare.

  3. Chiara Biagioli,uno non può nemmeno buttare in cielo due lanterne…ah ah ah ah come volevasi dimostrareeee

Rispondi