Nuova acquisizione al museo della fisarmonica di Mondolfo

Nuova acquisizione al museo della fisarmonica di Mondolfo

MONDOLFO – Si arricchisce di un nuovo gioiello la collezione esposta al Museo della Fisarmonica per “Primavera al Museo in uno dei Borghi più Belli d’Italia: Mondolfo”.

“Viene ora esposta al Museo Civico – fanno sapere dall’Archeoclub di Mondolfo – una nuova fisarmonica prodotta dalla ditta “Sora” da quell’opificio che, con sede un tempo all’interno dell’antico castello martiniano, è stato all’origine di una grande stagione. Guardando la fabbricazione di fisarmoniche in Italia, Mondolfo è stato infatti uno dei primi tre poli – cronologicamente parlando – per la realizzazione di questi strumenti musicali, fisarmoniche poi esportate in tutto il Mondo. Se i Sora, con una dinastia iniziata da Giovanni nel 1867 e poi proseguita con Paolo, hanno aperto la produzione che caratterizzerò la stagione preindustriale a Mondolfo, in mostra nel Museo presso il Complesso Monumentale di S.Agostino sono anche preziose fisarmoniche della premiata fabbrica Silvestrini, Livi ed altri. E’ poi possibile spaziare nelle varie sale del Museo, per conoscere la storia di Mondolfo e Marotta: impedibile la macchina oraria pontificia, risalente al 1858 e per lungo tempo sulla Torre civica nella piazza del Comune. E’ poi possibile passeggiare per il castello, l’abitato antico racchiuso dalla duplice cortina muraria quattrocentesca, frutto del genio militare dell’architetto senese Francesco di Giorgio Martini, ed oggi annoverato fra i Borghi più Belli d’Italia. Promosso dagli Assessorati alla Cultura ed al Turismo del Comune di Mondolfo “Primavera al Museo” vede la collaborazione delle “Miniguide” dell’ICS “Fermi” e pure dei volontari della locale sede dell’Archeoclub d’Italia. Il Museo Civico di Mondolfo aderisce all’iniziativa della Regione Marche “Happy Museum”. L’ingresso al Museo è gratuito; orario 16-18, la domenica sino al 31 maggio. Per informazioni: www.comune.mondolfo.pu.it.

Primavera al Museo in uno dei Borghi più Belli d'Italia_MONDOLFO_2015

Condividi:

Rispondi