“Notti del giovedì” a Urbino, ritirate 5 patenti di guida

10
1725

URBINO – Come è noto in Urbino durante le “notti del giovedi”, centinaia di giovani, per lo più studenti universitari, dalla tarda serata e sino alle prime luci dell’alba, affollano le vie ed i locali pubblici del centro storico.
Il clima goliardico, l’abuso di alcol e l’elevato numero di persone presenti costituiscono l’occasione per la consumazione di diversi reati, come il disturbo del riposo delle persone, risse, lesioni, danneggiamenti etc., nonché motivo di tensione tra i residenti e la popolazione studentesca.
Al riguardo da tempo il Prefetto ha disposto che venissero effettuati coordinati servizi di prevenzione e di ordine pubblico per vigilare sul sereno svolgimento delle serate in questione, assicurando la massima visibilità delle pattuglie in uniforme per prevenire pericoli per l’ordine e la sicurezza pubblica e contrastare qualsivoglia violazione di norme.
Nel corso dei controlli effettuati nella notte tra giovedì 5 e venerdì 6 maggio 2016, con la partecipazione di personale del Commissariato di P.S. di Urbino, del Reparto Prevenzione Crimine di Perugia, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale dello Stato, della Polizia Stradale e della Polizia Municipale di Urbino, si è evidenziato che la maggior parte delle persone (circa 150) si trovavano in Piazza della Repubblica e vie limitrofe.
Nell’arco della nottata è pervenuta una chiamata al “113 e/o 112”, per schiamazzi che ha comportato l’intervento del personale delle Forze di Polizia alle ore 01,20.
Non si sono riscontrate doglianze da parte della Comunità urbinate e non si sono registrate immissioni sonore moleste.
L’unico intervento di rilievo delle Forze di Polizia è stato quello relativo agli schiamazzi in Via Budassi , provocati da un gruppo di giovani che venivano allontanati.
Non ci sono stati interventi presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale urbinate riconducibili al servizio in argomento.
La Polizia locale ha proceduto a controlli amministrativi dei locali pubblici senza riscontrare anomalie.
Complessivamente si sono ottenuti i seguenti risultati:
– persone identificate: n. 91 (di cui n. 7 con uso di precursore)
– veicoli controllati: n. 53
– violazioni al C.d.S.: n. 5 per violazione dell’art. 186 C.d.S. con contestuale ritiro della patente di guida.

10 COMMENTS

Rispondi