Non si fermano all’alt, Carabinieri si schiantano durante l’inseguimento: un ferito e due arresti

0
9509

URBINO – Prima l’alt dei Carabinieri, il mancato stop e l’inseguimento, lo schianto e poi l’arresto: sembra un film, ma è la realtà. E’ accaduto ieri intorno alle 16.30, sulla 73bis, all’altezza di San Marino di Urbino, nella periferia di Canavaccio, dove due soggetti, classe ’91 e ’97 di origini magrebine, a bordo di un’Audi grigia, vedendo il posto di blocco delle forze dell’ordine, hanno forzato il posto di controllo tentando di investire i militari, per poi proseguire per la direzione di marcia.

I Carabinieri, si sono lanciati subito all’inseguimento dei fuggitivi, ma forse a causa dell’asfalto bagnato, la Jeep Renegade con a bordo la pattuglia della Stazione di Piandimeleto, in prossimità di una curva ha sbandato, schiantandosi contro la parte sinistra di un autocarro che stava trasportando un piccolo trattore cingolato con cabina, proveniente dalla direzione opposta. Nell’impatto, sono rimasti coinvolti i due militari, ma nessuno di loro è in gravi condizioni: il conducente, che ha riportato alcune ferite alla testa, è stato trasportato all’Ospedale di Urbino.

Le ricerche per i due malviventi sono poi proseguite ed hanno permesso di rintracciare e fermare i fuggitivi a Talacchio, intorno alle 17.30. I due, sono stati tratti in arresto dai militari della Stazione di Piandimeleto e della Compagnia di Urbino, per tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale e per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In mattinata, infatti, i Carabinieri hanno proseguito le ricerche, in quanto durante l’inseguimento, era parso ai militari, che i fuggitivi avessero lanciato qualcosa dalla macchina in fuga: le indagini hanno permesso di ritrovare, ad un centinaio di metri dal luogo dell’incidente, un involucro contenente circa 300 grammi di cocaina. I due malviventi sono stati portati al carcere di Villafastiggi di Pesaro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here