Non c’è solo il Covid. Dal cielo arriva la prima neve sui monti delle Marche

0
0

FANO – In arrivo sulle regioni centrali un ciclone che porterà vento forte, pioggia (in alcune zone anche molto abbondante) e neve sulle cime delle montagne tra cui quelle del Carpegna, Catria e Nerone (limite 1.000 mt). Secondo i previsori anche le Marche saranno interessate da fenomeni a tratti anche intensi a partire dalle prime ore di Venerdì. Il peggioramento però – secondo Francesco Cangiotti di Geometeo – sarà tuttavia abbastanza veloce. Dal pomeriggio di venerdì si faranno strada schiarite parziali ad iniziare dalle aree costiere e settentrionali della regione. I venti saranno tesi da nord-est con mare molto mosso e accompagneranno l’afflusso di aria fredda con isoterme a 1300 metri previste fino a -5 gradi entro la mattinata di sabato. Proprio questo calo termico determinerà precipitazioni a carattere nevoso in appennino con quota neve a 1100-1200 metri nel primo mattino di domani in calo fin verso i 700-900 metri in serata sui Sibillini anche se con fenomeni in attenuazione. Proprio sui Sibillini – conclude Cangiotti – dove i fenomeni saranno un po’ più duraturi ci attendiamo accumuli possibili fin verso i 20-30 cm oltre i 1300 metri, mentre sul resto dell’Appennino Marchigiano avremo poco più di qualche centimetro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here