“No alle passeggiate”, Ceriscioli chiede di sospendere la circolare

0
192

MARCHE – “No alle passeggiate”. E’ la posizione del presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli che ha voluto precisare su Facebook il suo pensiero prima della videoconferenza del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. “Molte persone oggi mi hanno chiesto rispetto a questo argomento. Ecco la mia posizione a proposito della circolare del Ministero dell’Interno – ha scritto in un post pubblicato sul suo profilo social – che autorizza le passeggiate genitore-figlio minore nei pressi della propria abitazione. Ritengo che non possiamo permetterci di allentare i provvedimenti presi perché sarebbe sbagliato: passerebbe il messaggio che si può abbassare la guardia e invece – ha proseguito – non è ancora il momento di farlo. Serve ancora un po’ di pazienza. Questo provvedimento è stato assunto dal governo senza essere stato condiviso con i presidenti. La mia richiesta è di sospendere la circolare e di tornare velocemente a un tavolo di condivisione, facendo esattamente – ha concluso Ceriscioli – quello che il governo aveva chiesto alle Regioni all’inizio dell’emergenza”.

“Non abbiamo affatto autorizzato l’ora del passeggio coi bambini – ha specificato poi Conte in serata – abbiamo solo detto che quando un genitore va a fare la spesa si può consentire anche l’accompagno di un bambino. Ma non deve essere l’occasione di andare a spasso e avere un allentamento delle misure restrittive”.
<? php echo adrotate_ad (13); ?>

Rispondi