Morta di parto: ieri ispezione del Ministero. Acquisite cartelle cliniche, sentiti i 12 indagati

41
9870

FANO – Ieri si è tenuta l’ispezione nell’ospedale Santa Croce di Fano, disposta dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin per la morte di Carmen Zazzaro, la 24enne deceduta per complicanze durante un intervento di induzione del parto dopo che era stata diagnosticata la morte endouterina del feto, giunto alla 39/a settimana di gestazione. Una decina gli ispettori ministeriali, impegnati da oggi nel presidio fanese che fa parte dell’Azienda Ospedaliera Marche Nord, comprendente anche i poli pesaresi San Salvatore e Muraglia. Gli inviati del ministero hanno acquisito le cartelle cliniche e sentito le 12 persone iscritte nel registro degli indagati dalla Procura della Repubblica di Pesaro che procede per omicidio colposo, tra ginecologi, ostetriche e anestesisti, in pratica tutti coloro che hanno seguito il caso della giovane donna, residente a Mondavio, sposata a madre di un bambino di 4 anni, che si era presentata a Fano il 9 agosto per l’espletamento del parto. La morte del feto era stata scoperta durante gli accertamento di routine. Portata in sala travaglio per l’induzione al parto, procedura prevista dai protocolli internazionali, la 24enne aveva perso conoscenza e dopo 75 minuti di manovre rianimatorie era stata dichiarata morta. Ma gli ispettori stanno ascoltando anche altri medici, infermieri e addetti del reparto, oltre ai manager dell’azienda ospedaliera e del presidio di Fano con l’obiettivo di ricostruire, tra l’altro, le procedure e i protocolli seguiti in casi simili. Dovrebbero sentire anche il primario Claudio Cicoli, che non è indagato in quanto non ha seguito direttamente il caso. E’ stata conclusa in serata anche l’autopsia sul feto e sul corpo di Carmen Zazzaro. L’esame è stato condotto dal medico legale Mauro Pesaresi, affiancato da un ginecologo e da un anestesista: dovrà rispondere ad una serie di quesiti posti dalla Procura e dalle parti interessate.

41 COMMENTS

  1. Molti medici infermieri ginecologo anestesista ostetrica e soprattutto primari non sono professionali e umani ma usano solo il protocollo medico. E con quello si lavano le mani. Queste persone non sono degne di portare il camice bianco. Con la vita non si scherza. Ma per molti di loro sei un numero è non una persona che stai male e che stai soffrendo. Dovrebbero venire radiati dall’albo dei medici . Fate bene denunciate e fate i nomi di questi criminali altro che privacy. Chi sbaglia deve pagare e non fargli fare carriera o dagli i premi a fine anno. Vergogna.

  2. ma che cazzo stai dicendo?? li conosci personalmente??? eri presente al momento della tragedia??? stai zitto che è meglio

  3. Stai tranquilla io ho avuto tante e finite in tragedia per colpa di dottori e primari. Perciò se parli con me prima sciacquati la bocca poi se mai parli.

  4. Signora Marinella Contardi … purtroppo è così così come dice il signor Giacomo del Prete ….io due anni fa ad aprile ..accusai dolori stomaco e intestino. ..prima volta al P.S. mi dissero gastrite..ok. .esomepranzolo x un mese….ma i dolori nn se ne andavano…prenotai a pagamento una gastroscopia. …. la feci x via dei dolori che nn se ne andavano….ma.nn avevo nulla.. . Passo maggio…dolori sempre più forti….mi diedero pure calmanti xche x loro ero stressata. …ma neanche quelli mi aiutarono. .anzi ..nn riuscivo piu neanche a mangiare….da maggio a settembre quasi tutte le sere ero al P.S ….mi hanno anche risposto che erano stanchi di vedermi. ..xche io andavo di sera in quanto avevo anche mia mamma da custodire con tumore …arrivavo alle 19.00.. flebo x calmare i dolori e poi casa..ma a casa ritornavo alle 07.00 del mattino…. xche venivo sempre chiamata tardi. …poi alla fine …dopo aver perso 15 kg da aprile una sera…Alzando la voce….gli disse che nn andavo da loro a 40 x divertimento. ..tra poco sputavo sangue…..li minacciò di chiamre il 112…. neanche dopo un ora …mi ricoverarono…..dopo due settimane mi fecero colonscopia. ……da li…videro vari ulcere all intestino…cosa che se mi dicessero di farla ad aprile. ..ne avrei avuta solo una senza perdere tanto peso e senza aver sofferto di dolori……dopo un mese di ricovero. .mi dimettero..scusandosi dell’accaduto. ..io ..nn accettai scuse…xche queste cose nn devono succedere…anche xche se una persona si sente male…significa che sta male e basta. ..nn va mica a divertirsi! ! …è ora di mettere gente competente al servizio. ..punto e basta. ..

    • Purtroppo l’ospedale di fano, ha sempre avuto grandi pecche, mio nonno soffriva di insufficienza renale, morì per una dialisi fatta male, ormai nel lontano ’92 era poco più che 60enne!!, se non possiamo fidarci neanche di chi dovrebbe tutelare la nostra salute …….. allora siamo davvero messi male……

  5. non si può generalizzare su un fatto accaduto in un reparto (dove peraltro un uomo non va per sé stesso) accusando a destra e a sinistra senza sapere i fatti. ci sta che ognuno di noi ha avuto brutte esperienze con la sanità locale e non (prova ad andare fuori è lo stesso). Si trovano bravi professionisti e cani con la pseudolaurea. Ma non si può accusare a prescindere chi non si conosce e non sapendo cosa è successo. C’è una indagine in corso e i risultati delle autopsie si sapranno fra un po…vogliamo attendere il responso prima di fucilare le persone?

  6. L’unica cosa certa è che per negligenza di qualcuno con il camice bianco 2 persone sono morte. Poi le indagini si sa come vanno in Italia alla fine non è colpa di nessuno sicuramente sono morte per complicanze . …..

  7. Scusi Signora Marinella Contardo per caso lei o chi per lei forse è coinvolta dato che se la prende tanto.

  8. A me per ben due volte mi hanno rispedita a casa .. era stress…in fine mi hanno ricoverata per ipepsia gastrica per due settimane ho tirato poi crollata…beh avevo 30 di ossigenazione nel sangue iniziavo a perdere le urine … conclusione era una trombosi embolia polmonare … questo a fano 1999 34 anni avevo

  9. Nel 2010 stessa cosa safena chiusa fin dentro l’addome mi dicono tutto bene la vena è aperta…sono andata a pesaro subito ricoverata trombo flebite acuta

  10. L’unica cosa che io non avrei fatto sarebbe stata non sentire il bambino per due giorni e non andare al pronto soccorso al primo giorno che già non lo sentivo più… Ma dico io ovviamente.. Come mi sarei comportata io

  11. Chiedete a questi dei reparti e dei distretti sanitari.sono tutti dei truffatori di professione per arricchirsi a suon di sacrifici.anche l’antinomia dei nomi è compresa.parlate pure con tale dott.sia silvestri che già ne prepara altre col suo entourage di squillo.io faccio solo l’allievo carabiniere se poi è vero,non ne posso più di sta genteeeee…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here