Monica Scaramucci nuova segretaria provinciale PD. Sostituisce Gostoli ora segretario Marche

0
483

PESARO, 22 GEN – Monica Scaramucci, insegnante di Fermignano, è stata eletta all’unanimità dall’assemblea provinciale, segretaria provinciale del Pd Pesaro e Urbino. Già componente della squadra provinciale e regionale, sostituisce il segretario uscente nonché segretario regionale del Pd Giovanni Gostoli, che guidava il partito a Pesaro Urbino da 11 anni prima come organizzatore provinciale e poi eletto due volte come segretario provinciale. “Noi alle donne non chiediamo un passo indietro, ma un passo avanti. – commenta Gostoli sui social – Siamo convinti che se ci fossero più donne impegnate nei partiti, la politica sarebbe un luogo migliore. Vogliamo un partito in cui siano davvero protagoniste per il buon governo. Auguri di buon lavoro a Monica Scaramucci”. Proprio il segretario regionale Dem, che ha ringraziato per la “meravigliosa opportunità” avuta in questi anni a Pesaro Urbino ha aperto l’assemblea provinciale Pd che ha eletto Scaramucci, alla Casa del Popolo di Montegranaro a Pesaro. Sarà dunque la neosegretaria a “guidare il Pd provinciale verso la sfida delle elezioni regionali, fino al prossimo congresso provinciale dei Dem pesaresi che con molte probabilità si svolgerà in autunno”.

Nella relazione introduttiva Gostoli ha posto al centro la situazione politica nazionale, la “fase due” del governo Conte e le proposte del Pd dopo Rieti. E ha fatto il punto sulla situazione regionale per “valorizzare l’azione del governo Ceriscioli e spiegare il percorso di costruzione della coalizione di centrosinistra in vista del voto”. “Con una grande emozione – ha detto Gostoli – concludo una straordinaria esperienza non solo politica, ma di vita e piena di umanità. Insieme abbiamo vinto tante sfide, anche quelle più difficili, sempre con spirito di servizio e l’unico interesse di perseguire il bene comune. C’è solo una parola, infine, che vorrei rivolgere ai circoli, ai volontari e agli attivisti del partito”. “Una parola che, talvolta, in tanti dimenticano nel loro percorso, anche quando hanno avuto molte possibilità dal partito – ha osservato -, è grazie. Grazie di cuore per la meravigliosa opportunità che in questi anni mi è stata data di guidare il Pd provinciale. Sarò sempre orgoglioso di aver rappresentato la più grande comunità politica di donne e di uomini – ha concluso – che si impegnano con passione, altruismo e generosità per prendersi cura delle persone e contribuire allo sviluppo dei territori in cui vivono”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here