Minaccia di farla finita, carabinieri sventano suicidio

0
1349

MONDOLFO – Giovedì sera erano appena passate le 21.00 quando è arrivata sul numero di emergenza 112 una richiesta alla Centrale Operativa da parte di un uomo che chiedeva l’intervento dei militari, perchè non riusciva a riportare alla calma la sua compagna 50enne,che era completamente fuori di sé, a causa dell’abuso di alcool, e minacciava di suicidarsi con un coltello.
Giunti all’interno della casa, situata nell’abitato di Marotta, I carabinieri hanno trovato la donna in cucina, in un angolo, in grave stato confusionale e in forte stato di agitazione. In mano brandiva un coltello lungo oltre 30 cm con lama affilata. La donna alla presenza dei militari ha urlato di farla finita indirizzando la lama del coltello su più parti del suo corpo, fino sulla pancia, minacciando di conficcarselo. E’ a questo punto che i militari sono riusciti ad instaurare con la 50enne un dialogo minimo, nel tentativo di tranquillizzarla e di persuaderla dal compiere l’insano gesto. Dopo un iniziale apparente miglioramento della situazione, la donna ha ripreso ad urlare rivolgendo con maggiore veemenza il coltello contro sé stessa; è in questo frangente che i militari con una scusa hanno distratto la donna e con mossa repentina, sono riusciti a bloccarla e disarmarla, evitando più gravi conseguenze.
Nel frattempo è sopraggiunto anche personale del 118 che ha provveduto a fornire le prime cure e a trasportare la signora all’ospedale di Fano, dove è stata ricoverata per gli accertamenti del caso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here