Minaccia di buttarsi da un muraglione, salvata dai carabinieri

0
1101

MONTE PORZIO – Questa mattina, alle 06.20 circa, la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Fano ha ricevuto la richiesta di intervento da parte del parente di una donna di 65 anni del posto che minacciava di suicidarsi buttandosi giù da un muraglione di Monte Porzio, in località Castelvecchio, lungo via del Poggetto. Sul posto sono subito intervenuti i militari, insieme al personale medico 118 e ai vigili del fuoco di Fano. La donna era sulla sommità del muro di contenimento e, reggendosi ad un palo della pubblica illuminazione, minacciava chiunque le si avvicinasse di lanciarsi al suolo sulla strada sottostante, da un’altezza di 25 metri circa. La donna pur facendosi avvicinare solo da una parente e da un’operatrice del 118, nonostante le richieste di desistere dal compiere l’insano gesto, era rimasta in piedi sul muro abbracciata al palo della luce minacciando continuamente di farla finita.

Quindi anche i militari, non senza difficoltà, sono riusciti ad avvicinarla e ad instaurare con lei un minimo dialogo: approfittando poi di un momento di distrazione della donna, l’hanno bloccata e tirata giù dal muro di cinta, in tutta sicurezza. In particolare due militari l’hanno afferrata dal davanti, mentre un terzo militare, a cavalcioni sul muretto, ha tenuto la donna da dietro, affinché non cercasse di compiere il gesto estremo. Un’azione repentina, energica ed immediata quella dei militari che non ha lasciato margini alla 65enne, risolvendo l’impasse ed evitando più gravi conseguenze.

La donna è stata quindi affidata alle cure del personale 118, che l’ha trasportata all’ospedale Santa Croce per le cure del caso. Al vaglio le esatte motivazioni del gesto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here