Meteo, da lunedì arriva la neve. Guarda le previsioni per Fano TV

0
519
FANO – Dopo la conferma mattutina di tutti i modelli meteo sull’arrivo di correnti artiche a partire da domani sera, ecco le nostre previsioni più dettagliate sull’andamento e distribuzione delle nevicate per la prossima settimana. Vi ricordo tuttavia come ribadito più volte che gli accumuli nevosi potranno risultare molto irregolari e di difficile previsione sopratutto per quanto riguarda le aree collinari/costiere soggette ai rovesci da ASE che potranno far variare sensibilmente la situazione da zona a zona anche a distanza di pochi chilometri, quindi prendete la presente previsioni sugli accumuli in maniera molto indicativa e approssimativa.
MARTEDI’ 24 MARZO – Questa sarà la giornata che vedrà la maggiore instabilità; la costa e la fascia collinare centro-orientale infatti sarà interessata da diffusi rovesci da ASE con precipitazioni sotto forma di neve anche in pianura (la costa vedrà neve mista a grauplen o pioggia, ma localmente in concomitanza dei fenomeni piu intensi si potrebbe verificare anche una precipitazione totalmente nevosa). La distribuzione dei fenomeni sarà veramente molto irregolare e anche a distanza di pochi chilometri tra una località e l’altra l’intensità della nevicata e il relativo accumulo al suolo potrebbe variare sensibilmente. Sul comparto appenninico e settore collinare interno, le precipitazioni saranno di tipo orografico, legate allo STAU. Neve quindi che potrà a tratti risultare più copiosa man mano che ci si avvicinerà alla catena appenninica. Temperature prettamente invernali, con valori tra +0 e +5 gradi sulla costa; -3 e +0 a 400 metri e -10/-7 gradi a 1300 metri.

MERCOLEDI’ 25 MARZO – Ancora specie nel mattino il cielo si presenterà spesso nuvoloso con frequenti precipitazioni a prevalente carattere nevoso fino in pianura, con fenomeni sotto forma di rovescio sul comparto costiero/collinare e neve più continua sul settore appenninico. Nel corso del pomeriggio tendenza tuttavia ad un temporaneo miglioramento a partire dalle aree costiere e collinari con schiarite parziali, ma dalla serata la risalità di aria più umida al suolo da sud-est determinerà una ripresa delle precipitazioni a partire dalle aree centro-meridionali della regione con fenomeni anche moderati ma neve che porterà sui 200-400 metri di quota sui settori meridionali della regione.

Stando alle previsioni possiamo stimare approssimativamente i seguenti accumuli nevosi:

  • AREE COSTIERE: 0-1 cm sui settori a sud di Ancona, 0-3 cm sulla parte nord specie al confine con la Romagna
  • PIANURE E FONDOVALLE INTERNI 1-5 cm
  • AREA COLLINARE TRA I 100 E 300 METRI 2-10 cm
  • AREA COLLINARE INTERNA TRA I 300 E 600 METRI 10-20 cm
  • CATENA APPENNINICA OLTRE I 1000 METRI 30 -60 cm
Francesco Cangiotti

Rispondi