Marco Gaggi c’è: convince la partenza nel Campionato Italiano Velocità 2021. Prossimo appuntamento in agenda è il round 2 del 15-16 maggio a Misano

0
119

FANO – Un pizzico di rammarico, ma anche la giustificata consapevolezza di poter competere fino alla  bandiera a scacchi per le primissime posizioni.  

Ecco qual è lo stato d’animo del pilota fanese Marco Gaggi di rientro dal primo weekend di  gare nel Campionato Italiano di Velocità 2021, che sul circuito del Mugello il diciassettenne  rinforzo del Motoxracing with S97 Racing ha concluso con un 6^ ed un 7^ posto tagliando il  traguardo a ridosso dei leader della corsa. 

Al ritorno nell’ELF CIV, anche se la sua precedente esperienza tra il 2017 ed il 2018 era stata  in PreMoto 250 e non come ora nella Superbike Supersport 300, Marco Gaggi ha subito  lanciato un segnale forte col quarto tempo nelle qualifiche. 

In gara 1 ha poi tenuto il ritmo dei battistrada sino al contatto con caduta di due componenti  del gruppetto di testa di cui faceva parte, un episodio che lo ha frenato ispirando invece la  fuga di Matteo Vannucci, del suo compagno di scuderia Bahattin Sofuoglu e di Thomas Brianti. Nella volata finale, risolta al fotofinish, si è quindi dovuto accontentare di piazzarsi 6^ ad un solo millesimo dal 4^.  

Ancora più avvincente gara 2, quando con la sua Yamaha R3 si è ritrovato a battagliare gomito a gomito con una dozzina di avversari, dando vita ad una serie entusiasmante di  sorpassi e controsorpassi mozzafiato e chiudendo 7^ ad appena tre decimi dal vincitore  Emanuele Vocino. 

“Un po’ di rammarico c’è – ammette Marco Gaggi, portacolori del Comune di Fano e di Amici  Senza Frontiere, autore del giro più veloce in gara2 con un 2’05.950 – Però non posso non  essere soddisfatto del mio esordio, perché me la sono giocata fino all’ultimo coi primissimi.  Non ero più abituato a battaglie simili e forse nemmeno ne avevo affrontate di così  complicate, con 12-13 moto una appiccicata all’altra ed il pericolo costante di toccare qualcuno  o di essere toccato finendo anche a terra com’è capitato ad altri piloti. Diciamo insomma che sono sulla strada giusta e di questo naturalmente devo ringraziare il Team, che ha lavorato benissimo. Ci terrei inoltre a ringraziare il sindaco di Fano Massimo Seri, che mi ha fatto una  piacevolissima sorpresa telefonandomi sabato mattina per incitarmi, e l’assessore allo sport  Barbara Brunori, che ugualmente mi ha fatto sentire la propria vicinanza”.  

Per lui il prossimo appuntamento in agenda è il round 2 del 15-16 maggio a Misano, da dove  ripartirà con un bottino di 19 punti in classifica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here