Maltempo, risorse per la costa: Spacca risponde all’assessore pesarese

Maltempo, risorse per la costa: Spacca risponde all’assessore pesarese
Tempo di lettura: 2 minuti

PESARO – “L’assessore Biancani sbaglia totalmente indirizzo. Anziché alla Regione occorre che la sua ‘missiva’ sia spedita al presidente del Consiglio Renzi. La Regione c’è e ha fatto sempre il proprio dovere. E’ per questo che risulta ancora più scorretto, e demagogico, attribuirle responsabilità che non rientrano nelle sue competenze. Per l’ultima ondata di maltempo, la Regione e la Protezione civile regionale hanno attivato, come sempre in tempi brevissimi, tutte le procedure per la richiesta dello stato di emergenza che è già stata formalmente e tempestivamente inviata a Palazzo Chigi. Purtroppo la Regione, e con essa la comunità marchigiana, è ancora in attesa di un segnale da parte del Governo nazionale. Quanto agli interventi di manutenzione, sono già previste risorse che saranno stanziate con la prossima variazione di bilancio che la Giunta regionale sta predisponendo. Il taglio, da parte del Governo Renzi, di 4 miliardi di euro alle Regioni, 230 milioni solo per le Marche, non ha consentito di inserire prima tali risorse in bilancio. Ma la Regione Marche è determinata a stanziare, in fase di variazione, risorse per la manutenzione della costa. Ad ulteriore testimonianza di come il governo regionale sia particolarmente attento alla tutela del nostro litorale e alle imprese balneari, si sta inoltre predisponendo un bando per il sostegno alle imprese turistiche danneggiate dal maltempo di febbraio e marzo. Nella programmazione POR FESR 14/20 (già approvato dalla Commissione europea) la Regione ha poi scelto di allocare risorse specifiche per la Difesa della costa e l’assessorato regionale competente ha lavorato ad un progetto comune, con interventi condivisi e quindi economicamente più sostenibili, con Emilia Romagna ed Abruzzo: il progetto è già stato presentato ed inserito per il finanziamento nel programma Rendis. Piuttosto non mi sembra di ricordare che l’assessore Biancani, che oggi sferra un attacco fuori luogo e fuori bersaglio alla Regione, abbia salutato favorevolmente il contributo straordinario di 90mila euro per la difesa della costa assegnato al Comune di Pesaro in sede di assestamento 2014. Ma si sa, è più facile puntare – anche se ingiustamente – l’indice contro, anziché riconoscere quanto di buono si sta facendo. Visto che Biancani fa un appello – come dimostrato, non necessario – alla Regione, io ne faccio uno a lui: perché non si dà da fare, nel suo piccolo, a sostenere la battaglia che la Regione ha avviato nei confronti del Governo affinché le risorse dei canoni demaniali che dalle Marche annualmente vengono versate allo Stato – 6 milioni di euro – siano riassegnate al territorio per interventi a sostegno delle imprese balneari e della difesa della costa? Si attende risposta”.

Condividi:

Rispondi

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Open chat